Youmark

Leo Burnett svela le sue Cannes Predictions 2021 e fotografa i 5 trend della comunicazione globale. Per l’Italia si punta su Diesel/Francesca

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Google Youtube” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Leo Burnett Worldwide ha pubblicato la 33a edizione di Cannes Predictions, una selezione dei 20 migliori lavori iscritti al 66° Festival Internazionale della Creatività Cannes Lions in programma in streaming dal 21 al 25 giugno 2021. Lo studio è noto per la capacità di pronosticare le campagne che hanno maggiori possibilità di fare incetta di Leoni a Cannes, con un’attendibilità che da oltre tre decenni sfiora il 90%. 

Per celebrare l’appuntamento, LEO BURNETT COMPANY quest’anno ha organizzato un evento nelle sedi di Milano, Torino e Roma invitando tutti i Burnetters a votare le campagne con più potenziale e a pronosticare i prossimi Leoni di Cannes. L’incointro è stato anche un’occasione per fotografare le tendenze della comunicazione a livello globale. Dall’analisi di quest’anno, relativa alle campagne on air nel 2020 e 2021, sono emersi cinque trend chiave riportati più sotto.

L’elenco completo delle campagne scelte dalle Cannes Predictions 2021 di Leo Burnett

  1. Nike “You Can’t Stop Us / Sports” // Wieden + Kennedy (Portland, USA)
  2. Mondelez Oreo “The Oreo Doomsday Vault” // The Community (Miami, USA)
  3. Essity – Bodyform / Libresse “#WombStories” // AMV BBDO (London, UK)
  4. Beats By Dr. Dre “You Love Me” // Translation (New York, USA)
  5. Thai Airways “Stay Home Miles Exchange” // Wunderman Thompson (Bangkok, Thailand)
  6. Burger King “Moldy Whopper” // INGO Stockholm / David Miami / Publicis Bucharest
  7. Tinder “Swipe Night” // 72andSunny (Los Angeles, USA)
  8. Diesel “Francesca” // Publicis Groupe (Milan, Italy)
  9. Popeyes ‘That Look From Popeyes” // GUT (Miami, USA)
  10. Dove “Courage is Beautiful” // Ogilvy (London & Toronto)
  11. Central Department Store “Shop Unfriend” // Wolf BKK / Factory01 (Bangkok, Thailand)
  12. Reporters Without Borders “The Uncensored Library” // DDB Berlin / MediaMonks Hilversum
  13. Tourism New Zealand “Good Morning World” // Special Group New Zealand / Special Group Australia
  14. Michelob Ultra “Ultra Courtside” // Wieden + Kennedy (Portland, USA)
  15. Amazon Alexa “Alexa’s Body” // Lucky Generals (London, UK)
  16. Change the Ref “Unfinished Vote” // McCann Health (New York, USA)
  17. Cadillac “Scissorhandsfree” // Leo Burnett (Detroit + Chicago, USA)
  18. Royal Mint Australia “Donation Dollar” // Saatchi (Melbourne, Australia)
  19. Adobe Photoshop “Fantastic Voyage” // 72andSunny (Los Angeles, USA)
  20. Mastercard “True Name” // McCann (New York, USA)

I cinque trend chiave

  • Brands’ Role in Health. Protagonisti i brand che hanno interagito con i consumatori a tutela della salute e della sicurezza, oppure sostenendo gli sforzi per contrastare la pandemia. Esemplificative di questa tendenza le campagne “Stay Home Miles Exchange” di Thai Airlines, che ha incoraggiato le persone a non viaggiare premiandole, e “Courage is Beautiful” di Dove, che ha catturato i volti stanchi e segnati dalle mascherine del personale sanitario in prima linea.
  • Culture Cravings. È la capacità dei brand di soddisfare il desiderio di cultura dei consumatori portandolo a un livello alto. Oreo, ad esempio, con “Doomsday Vault” si è ispirato alla notizia di un potenziale attacco di un asteroide terrestre arruolando una squadra per costruire un caveau fortificato in Norvegia e proteggere i biscotti stimolando curiosità e facendoci sorridere.
  • Tech-Enabled Experiences. Rappresentano questa tendenza i progetti “Ultra Courtside” di Michelob Ultra che, con la tecnologia Teams ha permesso ai fans di sedersi digitalmente ‘a bordo campo’ e chattare con ex leggende del basket, e “Swipe Night” di Tinder, che sfrutta nuovi modi di raccontare storie per rafforzare la sua community.
  • All the Feels in Film. I film di quest’anno abbracciano un’incredibile gamma di esperienze visive. Il senso dell’umorismo thailandese è rappresentato perfettamente in “Shop Unfriend” di Central Department Store, mescolando assurdo e colpi di scena. “ScissorHandsFree” di Cadillac EV riprende la narrazione di un classico di Hollywood per illustrare un prodotto con eleganza naturale. “You Love Me” di Beats by Dre è una lettera d’amore alla comunità nera che affronta il complicato rapporto con l’America.
  • Brands Taking a Stand. In questo trend si identificano quei brand che sono stati in grado di far sentire la propria voce e prendere posizione su questioni che esulano dalla loro portata immediata. “True Name” di Mastercard, ad esempio, è un’operazione che affronta uno dei pregiudizi che possono colpire i membri della comunità LGBTQIA+.

Francesco Martini, Direttore Creativo Esecutivo Leo Burnett Torino, commenta nella nota: “Cannes Predictions è una tradizione storica della Leo e sono felice che l’abbiamo recuperata dopo un anno di stop perché è uno dei marchi di fabbrica tipici della nostra agenzia. È un evento che ci fa sentire parte di una comunità, un gioco che ci fa capire che Cannes non è irraggiungibile, ma anche che per fare campagne vincenti bisogna prima studiare le strutture e i meccanismi che le rendono tali”.

“Cannes Prediction è una piccola sfida che vuole insegnare ai Burnetters a riconoscere le campagne più potenziali. È un momento di formazione e insegnamento per capire cosa si nasconde dietro i migliori lavori”, aggiunge Giuseppe Pavone, Direttore Creativo di Milano e Roma.

Luca Ghilino, Direttore Creativo di Milano e Roma, conclude: “È stato bellissimo dopo tanto tempo ritrovarsi fisicamente a guardare i migliori lavori creativi del mondo; dagli stagisti che hanno appena intrapreso il loro percorso ai più veterani, gli occhi di un creativo si illuminano allo stesso modo. Sarà interessante tenere questa conversazione accesa nelle prossime settimane per prolungare questo momento di condivisione ora più che mai prezioso”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy