Interactive

Nel secondo trimestre 2020 Fanplayr conferma una crescita dei ricavi dell’87% rispetto all’anno scorso

Simon Yencken, fondatore e CEO di Fanplayr

FANPLAYR, leader nella personalizzazione comportamentale online e nell’intelligenza artificiale negli ultimi 10 anni, ha annunciato importanti cambiamenti per supportare una crescita significativa della propria attività e della base di clienti.

L’azienda è specializzata nella ‘conversione’ degli utenti online in acquirenti, utilizzando l’analisi dei comportamenti. “Sull’onda della pandemia, che sta confermandosi evento epocale, i consumatori confermando in misura sempre maggiore il loro passaggio agli acquisti online”, afferma in una nota Simon Yencken, Fondatore e CEO di Fanplayr. “Di conseguenza i retailer hanno incrementato i loro investimenti sulle strategie online, preparandosi a una stagione estiva di commercio online: il momento da cogliere per chi è attivo nell’eCommerce e vuole agire in tal senso è subito”.

Prima della pandemia, Fanplayr aveva raggiunto una crescita del 100% rispetto all’anno precedente e la società ha confermato una crescita dei ricavi dell’87% rispetto allo scorso anno anche nel secondo trimestre del 2020. I motori di questo incremento sono più d’uno e si possono sintetizzare in alcuni elementi di base, secondo quanto segue.

Crescita delle vendite online. Gli indicatori chiave del successo dell’eCommerce sono aumentati costantemente e simultaneamente durante la pandemia, guidando la crescita dei servizi per le imprese online.

Allontanarsi dal tracking. Gestire i visitatori anonimi online è diventato un elemento sempre più critico in seguito al progressivo ban dei cookies di terza parte, che è iniziato a febbraio 2020 in conseguenza della richiesta di una maggiore privacy: la behavior personalization agisce senza la necessità di cookie.

Risultati concreti per i clienti. La behavior personalization guida direttamente le vendite, con tassi conversione aumentati fino al 120%, secondo le dichiarazioni dei clienti.

Assistenza ai clienti. Man mano che le abitudini di acquisto cambiano da in-store a online, le aziende perdono la capacità di parlare direttamente ai propri clienti. “La behavior personalization è diventata l’equivalente online del proverbiale venditore”, sottolinea ancora Yencken.

In questo contesto, sul piano internazionale, la società ha annunciato a luglio che avrebbe ampliato i suoi uffici a New York per supportare la sua crescente base di clienti nordamericani e ha nominato un Regional Sales Director per i nuovi spazi a Manchester e Londra.

“In uno scenario di ripresa economica globale, l’espansione a New York e l’apertura della sede Fanplayr nel Regno Unito sono segnali estremamente positivi”, commenta in conclusione Enrico Quaroni, VP Global Sales.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy