Healthcare

Ciaopeople e Fondazione Roche di nuovo insieme per Talking Health, format di live events all’insegna della salute su Fanpage.it. Il 31 maggio online il secondo appuntamento dal titolo ‘Le nostre forti fragilità’  

Continua la collaborazione tra Fondazione Roche e il gruppo editoriale CIAOPEOPLE a sostegno delle categorie più fragili e con disabilità. II 31 maggio è online, in streaming su Fanpage.it, il secondo appuntamento con il format Talking Health, dal titolo Le nostre forti fragilità’.

Le fragilità sono – più della forza stessa – il motore del cambiamento per un benessere più profondo? In che modo possiamo valorizzarle per entrare in dialogo con noi stessi e con gli altri?  Queste sono alcune delle domande a cui si proverà a rispondere durante l’evento, esplorando il concetto di salute legato al benessere psico-fisico.

Le nostre forti fragilitàprenderà forma attraverso un confronto tra esperti per trasmettere, al pubblico di Fanpage.it, positività e speranza. Moderatore dell’evento sarà il giornalista e reporter Saverio Tommasi, che, spiega la nota, incarna perfettamente valori e scopo del live talk con Fondazione Roche, in quanto è da sempre attivo nella difesa delle persone deboli e impegnato nel dare una voce a chi non ce l’ha.

Accanto a Tommasi saranno presenti figure inspiring per le loro storie e impegnate nella difesa delle persone più fragili. Il giornalista modererà gli interventi di:

Letizia Bucalo, Responsabile Comunicazione, MKTG e Fundraising Centro NeMO SUD, che ha fondato la sua carriera sui valori di associazionismo e volontariato

Andrea Caschetto scrittore e globe-trotter che ha raccontato la sua storia di guarigione da un tumore in ‘Grande Viaggio delle Emozioni’

– Marco Rasconi, Presidente nazionale Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM), impegnato nella difesa dei diritti delle persone con disabilità, nella lotta contro le barriere architettoniche e culturali e nella promozione dell’inclusione sociale

Alessandra Locatelli, Assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità

Talking Health. Le nostre forti fragilità’, sarà trasmesso il 31 maggio alle 15.30 in diretta su Fanpage.it sulla pagina dell’evento e in contemporanea in streaming sui canali Facebook e Youtube della testata. Il talk non richiede registrazione: è aperto a tutti in linea con l’obiettivo di sensibilizzare un pubblico broad ed eterogeneo, 31.5 mln di utenti unici (comScore, marzo 2021) che seguono quotidianamente la testata Fanpage.it.

“È un orgoglio continuare ad essere scelti da Fondazione Roche per raccontare live agli italiani tematiche così importanti”, dichiara Giorgio Mennella, Advertising Director di Ciaopeople. “Gli argomenti che affrontiamo in Talking Health sono fortemente consistent con il DNA di Fanpage.it e siamo convinti di poter dare un contributo importante in termini di sensibilizzazione con un linguaggio semplice e costruttivo”.

“A seguito del grande interesse raccolto in occasione del primo evento di Talking Health, siamo felici di rinnovare questa collaborazione con Fanpage.it per continuare a dare voce con forza a tutti coloro che si sentono meno rappresentati, ai più fragili sui quali la pandemia ha silenziosamente generato impatti devastanti”, aggiunge Francesco Frattini, Segretario Generale di Fondazione Roche. “Il nostro intento però è portare un messaggio positivo attraverso le storie e i racconti di chi ha saputo fare forza sulle proprie fragilità e cambiare così il proprio punto di vista, con la speranza di contribuire ad un’evoluzione culturale: perché la conoscenza è la peggior nemica del pregiudizio”.

Il format Talking Health è nato nel 2020 con l’obiettivo di raccontare, in collaborazione con Fondazione Roche, le difficoltà di cura delle persone fragili nell’anno dello scoppio del Covid-19. Dopo l’appuntamento del prossimo 31 maggio con ‘Le nostre forti fragilità’, Talking Health continuerà nel corso del 2021 con altri due eventi live, per parlare della medicina taylormade per i malati oncologici, e sensibilizzare l’intera collettività verso l’importanza della prevenzione.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy