Healthcare

Le cure invisibili, Essity dedica il suo nuovo progetto alle RSA

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Google Youtube” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Essity, azienda multinazionale svedese operante nell’ambito dell’igiene e della salute, con il suo brand TENA, presenta il progetto Le cure invisibili, un’indagine qualitativa e documentaristica che esplora il concetto di ‘cura’ all’interno delle RSA italiane. L’iniziativa nasce per ringraziare il personale delle RSA che in questi mesi difficili è sempre stato in prima linea nel prendersi cura dei propri ospiti. Il progetto dà un volto e una voce alle relazioni che animano questi luoghi di cura.

Il progetto ha previsto una prima fase di audit – durante la quale è stato intervistato il personale di 8 RSA – e una seconda fase di reportage focalizzato sulle strutture di Figline Valdarno (Firenze), Eremo (Mantova), e Treviso.

Abbiamo pensato fosse importante supportare e ringraziare in qualche modo tutto il personale RSA che, nonostante la terribile emergenza sanitaria, ha continuato a prendersi cura degli ospiti, che sono molto più che pazienti”, commenta nella nota Massimo Minaudo, Ad Essity Italy. “Il progetto vuole rendere loro omaggio, ma altresì restituire alla comunità un racconto alternativo a quello visto finora, capace di mostrare cosa significa prendersi cura di qualcuno ogni giorno, e come la relazione operatore-ospite sia alla base del concetto di “cura” all’interno di una RSA, anzi come sia essa stessa una cura”.

Dalle immagini e dalle storie raccolte emerge infatti la vicinanza, l’affetto, l’empatia e le cure che il personale delle RSA dedica agli ospiti, molto più che pazienti.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy