Digital

Nasce Blimp, il sensore che genera dati sui flussi delle persone

Alex Buzzetti, Technical Leader di Blimp

Blimp, società nata in e-Novia, la Fabbrica di Imprese, sviluppa tecnologie in grado di generare dati sui flussi delle persone ed integrarli con altre sorgenti, con l’obiettivo di creare informazioni in un mondo fisico che fino ad oggi non li ha mai prodotti.

Per realizzare questi obiettivi, Blimp ha investito su due componenti chiave della propria offerta: Head Counter, sensore basato su videocamera in grado di contare in tempo reale chi è presente nel suo raggio di azione, come ad esempio il numero di passanti per genere ed età attraverso algoritmi di computer vision, elaborando informazioni estratte da dati anonimi ed aggregati sui flussi urbani, nel totale rispetto delle normative sulla privacy, e Urban Analytics, piattaforma basata su un modello statistico e predittivo che fonde i dati raccolti dai molteplici sensori delle smart city per monitorare e analizzare la distribuzione delle persone che si muovono in un ambiente urbano.

Blimp, così, assegna un valore oggettivo agli spazi urbani fornendo un sistema di metriche ai player dell’advertising e del retail. Un mercato, quello della pubblicità ‘fisica’, che rappresenta un valore globale di 29 miliardi di euro di cui 450 milioni in Italia.  Pubblicità fisica che è definita dalla cartellonistica tradizionale e dalla emergente innovazione attraverso il Digital-Out-Of-Home, ovvero la pubblicità visibile su totem digitali e maxi-schermi. Quest’ultima è oggi per crescita il secondo media dopo il mobile, con +11.5% all’anno di investimenti pubblicitari.

All’interno di questo quadro Blimp ha avviato un nuovo round di finanziamento da un milione di euro per l’estensione a nuove città e nuovi sviluppi tecnologici. L’aumento di capitale, aperto dal 25 febbraio, si concluderà a maggio ed utilizza la piattaforma di equity crowdfunding Club Deal Online, in cui il collocatore è Banca Sella.