21
Jul

Schermata 2017-07-20 alle 22.15.28

I risultati non possono che far sorridere Arthur Sadoun, Ceo and Chairman del Management Board (nella foto), i cui piani sono ambiziosi.

“Abbiamo un obiettivo: diventare il market leader della trasformazione del marketing e del business”, ha infatti dichiarato in occasione della presentazione dei risultati del primo semestre. “Questo significa che dobbiamo essere riconosciuti dai nostri clienti come partner indispensabili del cambiamento. Per far si che questo avvenga, dobbiamo accelerare nell’integrazione. Quattro le priorità che dovremo avere nei mesi a venire: fare che il nostro modello diventi realtà per tutti i nostri clienti, aumentare il nostro vantaggio competitivo nella tecnologia e consulenza, semplificare l’organizzazione delle nostre strutture per una maggiore efficienza e delineare una cultura che attragga e mantenga i migliori talenti”.

Tornando ai numeri, l’Europa è cresciuta del 2,1%, con la crescita organica a +4.3%. La Francia segna +6.2%, Uk e Italia rispettivamente +7,8% e +10,5%. Segno negativo per la Germania a -2,1%.

Nel secondo trimestre dell’anno, per il Nord America c’è stata una crescita dello 0,2%, grazie ai budget acquisiti l’estate 2016, nonostante nel primo semestre dell’anno la crescita organica sia col segno meno. Stesso discorso per l’Asia Pacifico, con una crescita del +1,6% ma una crescita organica a -1,4%.  La Cina cala del 6,9%. America Latina +14,5% e crescita organica del +3,5%.  Middle East & Africa +6,2% e crescita organica dello 0,8%.

Breakdown of Q2 revenue by region

Breakdown of H1 2017 revenue by region

 










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie