Youmark

Filmmaster mette in pista Userfarm per una contaminazione digitale di Productions. E si funge pure da advisor per soluzioni di distribuzione digitale dei contenuti, pro strategie di comunicazione mirate alla conversion, non solo reach

Alessandro De Angelis, Creative Director Userfarm

Cantieri aperti in FILMMASTER PRODUCTIONS, dove dall’estate scorsa, con la nomina di Andrea Varnier, già ad di Filmmaster Events, a capo della cdp, si è iniziato a ragionare su quali potessero essere i modi migliori per mettere a fattore comune tutte le competenze del gruppo.

Nell’ambito della produzione video, in particolare, la struttura, affidata ai tre executive Andrea Ciarla, Michela Gabelli e Fabrizio Razza, ha iniziato ad attingere agli strumenti e alla cultura digitale messi a disposizione da un’altra società del Gruppo, Userfarm. Ne è nata una soluzione attuale e involontariamente profetica, vista l’attuale emergenza Covid-19 e il temporaneo stop alle produzioni tradizionali.

La nuova offerta è basata sulla capacità di gestire processi produttivi attraverso la messa a disposizione delle professionalità e degli strumenti provenienti dalla ‘intelligenza collettiva’ (o crowd) di Userfarm.

“La soluzione individuata con Filmmaster Productions”, spiega a Youmark Alessandro De Angelis, Creative Director Userfarm “non è solo un’alternativa per garantire un time-to-market più rapido in una situazione contingente di blocco delle produzioni. Il repentino e inimmaginabile cambio di mondo che dobbiamo affrontare ha fatto solo emergere con maggiore evidenza un trend ben chiaro e già in corso da tempo: la necessità di individuare nuovi linguaggi che sappiano descrivere meglio il quotidiano. E in questo il digitale è ormai risorsa indispensabile: permette non solo l’accorciamento dei tempi ma anche l’accorciamento delle distanze, una impareggiabile vicinanza alla realtà e l’immediata disponibilità di professionalità prima irraggiungibili”.

Userfarm mette a disposizione di Filmmaster Production una rete di filmmaker che si rinnova continuamente e che ha visto anche emergere talenti diventati nel tempo registi di serie A.

“L’obiettivo è quello di poter fornire a clienti e agenzie un contributo in termini di costruzione ed elaborazione di contenuti sempre più realistici, empatici, in linea con il vissuto del target perché prodotti ‘con il contributo di professionisti che fanno parte loro stessi del target – continua De Angelis – immersi nella realtà e spesso abituati a consumare decine e decine di ore di video digitali. Per i filmmaker nel nostro network, inoltre, prendere parte a progetti firmati dai migliori registi internazionali con cui Filmmaster Productions ha il privilegio di lavorare, è inoltre un incentivo importante per confrontarsi con un’industria in continua evoluzione ma con leadership riconosciute”.

La partnership – dicono da Filmmaster – ha già attirato l’attenzione dei clienti e la squadra è al lavoro su alcune gare importanti. “Abbiamo trovato delle controparti sempre più attente alle strategie di comunicazione digitale – conclude De Angelis – tanto che in alcuni casi ci viene chiesto di agire da veri e propri advisor per individuare e proporre le migliori soluzioni di distribuzione digitale dei contenuti,nell’ambito di strategie di comunicazione che sono sempre più mirate non tanto alla semplice reach ma a una vera e propria conversion”.

Related articles

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy