Interactive

Twitter, attivo il nuovo processo di verifica per il Badge Blu, che verrà rimosso dagli account non in grado di soddisfare i nuovi criteri aggiornati

Twitter inizierà ad applicare il nuovo processo di richiesta di verifica e a esaminare le conseguenti domande pubbliche di verifica sulla piattaforma: negli ultimi mesi, aveva lavorato per chiarire i criteri di ammissibilità richiesti per il processo di verifica e ha lanciato una nuova policy che ha preso forma a partire dai feedback rilasciati dagli utenti. Twitter ha inoltre iniziato ad applicare la nuova policy, rimuovendo automaticamente il Badge Blu verificato dagli account che non soddisfacevano più i criteri di verifica aggiornati, così come da quelli che erano inattivi o incompleti.

Il lancio segna una pietra miliare nei piani di Twitter per dare più trasparenza, credibilità e chiarezza alla verifica degli account. Le informazioni sul processo di applicazione e i prossimi aggiornamenti saranno espresse di seguito per aiutare le persone a capire con chi stanno interagendo davvero su Twitter.

Il Badge Blu è uno dei modi tramite i quali Twitter aiuta gli utenti a distinguere l’autenticità degli account che sono di interesse pubblico, e fornisce alle persone su Twitter un contesto più completo e affidabile su chi sta conversando con loro, in modo da poter determinare se è possibile accordargli fiducia, un fattore, quest’ultimo, di fondamentale importanza per lo sviluppo di conversazioni più sicure e informate.

Insieme al lancio dell’applicazione per il processo di verifica, Twitter introduce anche nuove linee guida per gli account verificati su Twitter. Queste direttive hanno lo scopo di incoraggiare conversazioni più sicure per il miglioramento della comunità di Twitter in generale. I principi alla base di queste linee guida sono i seguenti: dare l’esempio; ‘twittare gli altri come vorrebbero essere twittati’ (Tweet others how they want to be Tweeted); e servire la conversazione pubblica in modo autentico, rispettoso e con riguardo.

Come sempre, tutti gli account, compresi quelli verificati, devono seguire le regole di Twitter, e, in linea con quanto comunicato in passato, Twitter toglierà il badge blu a tutti gli account verificati che violeranno ripetutamente le regole della piattaforma.

Per accedere al processo di verifica, bisogna rientrare in una delle sei categorie elencate: funzionari governativi,; aziende, brand e organizzazioni; testate giornalistiche e giornalisti; intrattenimento; sport e gaming; attivisti e influencer. Oltre ai criteri di idoneità specifici per categoria delineati dalla policy per il processo di verifica, gli account che faranno richiesta dovranno essere completi, ovvero dovranno avere un nome profilo, un’immagine profilo e un indirizzo e-mail confermato o un numero di telefono. Inoltre, l’account dovrà anche essere stato attivo negli ultimi sei mesi e dimostrare un record positivo di rispetto delle regole di Twitter.

Nelle prossime settimane, tutti gli utenti di Twitter cominceranno a visualizzare la nuova applicazione di verifica direttamente nella scheda Impostazioni. Il rilascio per tutti gli account sarà graduale per garantire un esame tempestivo di tutte le domande.

Una volta inviata la domanda, Twitter fornirà una risposta via e-mail entro pochi giorni o qualche settimana, a seconda del numero di domande aperte in coda. Se la domanda dovesse essere approvata, il badge blu comparirà automaticamente sul profilo. Se invece si pensa che ci sia stato un errore, la domanda potrà essere presentata di nuovo una volta trascorsi 30 giorni dopo aver ricevuto il responso sulla domanda precedente.

Twitter è comunque consapevole del fatto che l’attuale policy di verifica potrebbe non rappresentare tutte le persone teoricamente idonee alla verifica. Per questo motivo è al lavoro per introdurre nuove categorie – come scienziati, accademici e leader religiosi – nel corso di quest’anno.

Twitter continuerà a espandere i modi con cui le persone possono esprimersi sulla piattaforma attraverso il loro profilo, lanciando nuovi tipi di account. Fin dall’ultimo aggiornamento, Twitter ha continuato a svolgere ricerche sugli account automatizzati (bot) e nei prossimi mesi introdurrà una modalità per indicare questo tipo di profili, oltre all’aggiunta dei Memorialized account.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy