Interactive

Teads lancia un’interfaccia gestionale per gli editori per aiutarli a scalare il valore delle loro inventory

Bertrand Quesada, Co-Founder e Ceo Teads
TEADS, The Global Media Platform, ha annunciato  il lancio di Teads for Publishers (TFP), la nuova interfaccia tecnologica dedicata agli editori che consente loro di avere accesso all’intera suite di formati interattivi video e display di Teads, offrendo esperienze pubblicitarie e brand safe ai propri inserzionisti. TFP è progettata per offrire ai publisher la possibilità di rendere scalabile la loro inventory e generare revenue incrementali.
Oggi Teads lancia un’offerta che consiste nell’estensione del suo ad server di enterprise-class e della sua piattaforma SSP per abilitare gli editori a vendere in maniera diretta o in programmatic tramite Deal ID in private marketplace (PMP). TFP sfrutta diversi layer tecnologici proprietari di Teads ai quali i partner editoriali avranno ora accesso, tra cui:
  1. Teads Prediction AI: tramite TFP, gli editori avranno accesso all’Intelligenza Artificiale predittiva di Teads. Il motore predittivo analizza miliardi di dati ogni giorno incrociando ogni tipologia di parametro e criteri tra cui utente, editore, inserzionista e caratteristiche contestuali, al fine di prevedere in tempo reale la probabilità di raggiungere un determinato KPI, come una view o un clic, e quindi garantire risultati concreti e cost effective. Questa tecnologia rivoluzionaria di Intelligenza Artificiale consente di valorizzare in maniera più efficace l’inventory dei publisher e potenziare l’azione dei nuovi modelli di vendita per gli editori tra cui viewable CPM (vCPM) e Cost-per-Completed View (CPCV).

  2. Teads Studio: gli editori avranno accesso autonomo a Teads Studio, la nostra piattaforma creativa self-service che offre sia agli editori che agli inserzionisti la possibilità di ottimizzare le creatività pubblicitarie attraverso un utilizzo intelligente dei dati e dell’interattività. Teads Studio lavora gli asset già pre esistenti del brand per ottimizzarne le performance, soprattutto da mobile, facendo leva su creatività impattanti e interattive al fine di potenziare l’engagement e offrire esperienze di advertising sempre più qualitative.

  3. Teads Audiences: la data management platform (DMP) di Teads consentirà agli editori di integrare i dati di prima parte e far leva su quelli di terza parte per massimizzare i risultati in fase di targeting e incrementare le revenue provenienti dalle loro campagne dirette e in programmatic. In secondo luogo, gli editori avranno la possibilità di utilizzare non solo i dati di prima parte di Teads ma anche gli strumenti di targeting contestuale, che oggi rappresentano una vera e propria soluzione alle restrizioni e regolamentazioni sulla privacy (come GDPR e CCPA) e le limitazioni del browser Web (cookie-less environments).
  4. Teads Premium Ad Experiences: l’intera suite di formati inRead di Teads, sia video che display, è ora totalmente accessibile per gli editori sia in modalità vendita diretta che in programmatic. I publisher hanno la possibilità di offrire ai propri clienti formati pubblicitari innovativi, totalmente viewable, capaci di rendere l’esperienza dell’utente interattiva ma mai intrusiva e interamente ottimizzati per la fruizione da mobile grazie all’utilizzo di ogni tipo di creatività landscape, square, vertical e in parallasse.

Roberto Zanaboni, Head of Digital Advertising Marketing di RCS Mediagroup, commenta nella nota: “Teads è ormai da anni uno dei nostri principali partner tecnologici in ambito pubblicitario, per lo specifico formato inRead. Teads for Publishers ci ha permesso di incrementare il bacino video disponibile dandoci la possibilità di erogare campagne in ambienti diversi. Stiamo anche utilizzando Teads Studio per permettere alla nostra forza vendita di offrire ai clienti esclusivi formati capaci di ingaggiare al meglio l’utente senza impattare la user experience.
Elodie Binard, Country Manager alfemminile Italia, continua: “La creatività dinamica è oggi uno dei mezzi più forti che abbiamo per comunicare con i nostri utenti, invasi da banner di varie dimensioni che non sono più disposti ad accettare. Avere la possibilità di attrarre gli utenti con una creatività dinamica è diventata un’occasione imprescindibile per poterli incontrare senza infastidirli nella loro esperienza di navigazione.
Grazie alla facilità e all’immediatezza d’uso della piattaforma Teads, tutto questo è diventato possibile e ci permette di portare sul mercato proposte commerciali uniche”.

Bertrand Quesada, Co-Founder e Ceo di Teads, conclude: “Il panorama della pubblicità digitale oggi è in costante evoluzione. Gli editori si ritrovano ad affrontare sempre nuove sfide tra cui quelle legate alla monetizzazione attraverso le grandi walled garden platform. Con l’introduzione di Teads for Publishers, vogliamo fornire direttamente agli editori tutti gli strumenti necessari per sviluppare un’attività totalmente focalizzata sugli inserzionisti fornendo loro accesso a soluzioni pubblicitarie uniche, orientate ai risultati e progettate per affrontare le sfide più difficili dell’industry”.

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy