Interactive

PwC Italia e KPI6 annunciano una partnership per la Consumer Intelligence nel settore Automotive

Il progetto parte da un osservatorio in grado di monitorare i trend di consumo e i nuovi comportamenti dei cittadini, rispondendo alle sfide e alle esigenze dettate dall’attuale fase di incertezza e delineando in modo preciso i nuovi scenari di mercato in cui aziende e consumatori si devono interfacciare. Questa iniziativa – che vedrà unire le forze PwC e KPI6, azienda specializzata nella digital consumer intelligence – prende il via con una prima analisi focalizzata sul settore automotive.

L’approfondimento rileva un forte impatto negativo della recente emergenza sanitaria sul livello di fiducia dei consumatori e sulla loro propensione alla spesa. Fra gli elementi più importanti emerge la preferenza verso la micro-mobilità e un sempre maggiore interesse verso le auto ecologiche, con la maggioranza delle conversazioni (58%) che a settembre si concentrano su queste tipologie di veicoli a discapito soprattutto di benzina e gpl che rappresentano solamente il 25% delle conversazioni totali.

In crescita il trend del noleggio: ad agosto 2020 è la modalità di fruizione preferita dal 42% della popolazione analizzata, con una crescita di 3 punti percentuali su febbraio. A diventare centrali, invece, sono canali digitali (+100% su febbraio 2020), guadagnando popolarità a dispetto dei canali tradizionali, per i quali il volume di conversazioni è rimasto stabile rispetto ai valori registrati a febbraio.

Infine, per quanto riguarda le intenzioni di acquisto di nuove auto che, dopo un periodo particolarmente negativo connesso all’emergenza sanitaria, ha ricominciato a crescere. La propensione all’acquisto di auto è calata di circa il 60%, mentre si rileva una frenata molto più brusca degli acquisti effettuati. Ciò è dovuto alla mancata sollecitazione del consumatore a cui va sommato l’impatto di cause di forza maggiore, come la momentanea difficoltà economica.

Alberto Nasciuti, co-founder e CEO di KPI6, annuncia ufficialmente l’accordo raggiunto: “Sei mesi fa con il mio team ci chiedevamo come la pandemia avrebbe stravolto le nostre vite. Oggi, dopo mesi di lavoro, finalmente posso annunciare uno dei più grandi traguardi mai raggiunti da KPI6: una Joint Business Relationship con PwC Advisory (Italy), qualcosa che pochissime startup al mondo possono vantare”.

“Ma come in un iceberg – continua Nasciuti – dove solo la minima parte è visibile, mi rendo conto che la maggior parte di questa collaborazione è fatta di sacrifici, preoccupazioni per il futuro, incertezze, errori, ma soprattutto dall’incontro con persone visionarie e fortemente motivate a superare ogni ostacolo che la crisi ci ha messo davanti. Voglio quindi ringraziare tutti coloro che hanno messo anima e corpo in questa impresa, e che sono riuscite a trasformare le notti insonni passate davanti a tonnellate di Big Data in qualcosa di straordinario”.

Domenico Agnello, New Ventures Innovation Lead di PwC Italia, commenta così la partnership: “In un contesto in continuo cambiamento è importante aprire nuove strade. Le aziende si trovano ad affrontare un momento storico ricco di sfide che possono essere superate solo attraverso soluzioni innovative e approcci strutturati. La collaborazione tra PwC e KPI6 mira a innovare ulteriormente strumenti e potenzialità creando sinergia tra le competenze di PwC e la tecnologia di KPI6. Grazie a sistemi di AI, Machine Learning e analisi semantica sarà possibile aprire nuovi orizzonti di analisi e approfondimenti fornendo alle organizzazioni pubbliche e private insights unici sul consumatore e sul cittadino del #NewNormal”.

 

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy