Interactive

#PredictiveAudiences, Beintoo: “La capacità di previsione della domanda e delle abitudini di consumo sarà il tema caldo del 2021”

Intervista a Marina Fedrighelli, Country Manager Italy BEINTOO

Che anno è stato il 2020 di Beintoo?

Il 2020 è stato un anno complesso, ricco di inaspettati avvenimenti, che hanno comportato per il settore dell’advertising, così come per molti altri, una serie di trasformazioni sia a livello strutturale sia di offerta. Negli ultimi mesi abbiamo assistito a una forte accelerazione nella digitalizzazione delle aziende italiane, con la conseguente richiesta di una profilazione sempre più accurata dei messaggi pubblicitari in ottica omnicanale.

Questa tendenza ha portato Beintoo verso il consolidamento dell’innovativa offerta di soluzioni digitali e di prodotti di business intelligence, di cui eravamo promotori già da anni.

A Marzo 2020, inoltre, siamo stati acquisiti da Publitalia ‘80 entrando in toto nel Gruppo Mediaset, come una delle più avanzate aziende italiane data-driven, con l’obiettivo di contribuire alla costruzione dell’offerta ‘all addressable’. Negli ultimi 6 mesi, infatti, abbiamo concentrato le forze del nostro team nell’implementazione tecnologica dei prodotti P80 attraverso i nostri dati geo-behavioural di pianificazione e attribuzione.

L’offerta pubblicitaria Beintoo, invece, è stata ampliata con prodotti di drive to site, grazie alla possibilità di elaborare i dati storici del 2019 con la stessa granularità di quelli del 2020, per rispondere alle nuove esigenze dettate dalla pandemia e continuare a supportare costantemente i nostri clienti. Pianificando audiences geo-comportamentali dello scorso anno, e puntando su abitudini acquisite, siamo riusciti infatti a riprodurre le medesime esperienze dello store sulle piattaforme di eCommerce.

Strategia, creatività e tecnologia, qual è la vostra ricetta per rimanere originali e innovativi, e per ingaggiare un consumatore che si trasforma sempre più velocemente?

Beintoo è un’azienda tecnologica, è nel nostro DNA essere innovativi. Abbiamo lanciato la nostra prima piattaforma di Footfall Attribution alla fine del 2016 e da lì non abbiamo più smesso di proporre novità alle aziende, guidandole verso prodotti che anticipassero il mercato.

Il consumatore oggi è sempre più interconnesso, digitale ed esigente; si aspetta di vivere esperienze memorabili su touch point differenti durante tutta la customer journey. Per questo Beintoo ha sviluppato nel tempo prodotti orientati all’omnicanalità come le audiences profilate basate sulle abitudini offline arricchite, e rese ancora più esclusive con dati di terza parte; o le analisi di business intelligence che studiano il mercato e misurano l’efficacia delle campagne pubblicitarie; o ancora numerosi formati originali ed ingaggianti che sfruttano pienamente le potenzialità del mezzo mobile .

Quali fattori caratterizzeranno il mercato del digital advertising nel 2021? Quali sono i vostri progetti?

Il futuro del nostro mercato sarà totalmente permeato dall’integrazione di diverse azioni su media differenti che, grazie alle loro peculiarità, contribuiranno alla diffusione capillare di messaggi pubblicitari sempre più coinvolgenti e customizzati. La capacità di previsione della domanda e delle abitudini di consumo sarà poi un tema ancora più caldo.

A tal proposito abbiamo presentato in occasione dello Iab Forum di Novembre 2020 le nostre nuove Predictive Audiences: un innovativo strumento di targeting media che consente di pianificare campagne di digital advertising, su cluster di utenti altamente sofisticati, creati mediante un sistema di predizione dei consumi basato sui mobile data. Abbiamo già creato audiences predittive per il settore Grocery Shoppers, Gas Station, Automotive ed Apparel Shoppers su base nazionale. Rivoluzionaria anche la modalità di pianificazione in 3 modalità: Opportunity Windows, ovvero non in prossimità degli store ma durante il momento di pianificazione dell’acquisto, individuato circa 2 ore prima dell’azione predetta; Free Time Moments, durante i momenti di inattività ad alta ricettività dei cluster di utenti interessanti per il nostro cliente; infine l’Hexagon Targeting che seleziona unicamente gli utenti che durante i percorsi abitudinari trovano determinati store.

Nel primo trimestre del 2021, infine, lanceremo sul mercato italiano due nuove dashboard dedicate al mondo dell’OOH e degli analytics legati alle visite in store.

 

 

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy