Interactive

In Francia McDonald’s e Publicis rompono i ‘codici’ delle offerte di lavoro con #reQRuitement

McDonald’s sta rivoluzionando il suo recruiting implementando processi coinvolgenti e semplificati per consentire a chiunque di candidarsi per un lavoro attraverso immagini di codici QR a forma di prodotti iconici di McDonald’s: una risposta alle esigenze di selezione del personale di oggi e una soluzione per chi cerca lavoro.

McDonald’s è il più grande datore di lavoro privato in Francia e impiega più di 75.000 persone, l’80% delle quali ha meno di 30 anni. Molti giovani iniziano la loro vita lavorativa in McDonald’s, sviluppando la loro carriera all’interno dell’azienda fino a diventare manager.

Tuttavia, la pandemia ha ampliato il divario esistente tra coloro che riescono a trovare facilmente un lavoro e coloro che hanno difficoltà a farlo. Molte persone, soprattutto giovani adulti, si sentono intimidite quando si candidano per un lavoro, soprattutto se non hanno una laurea. McDonald’s ha quindi deciso di cambiare le cose.

Dopo aver trasformato i propri ristoranti in ambienti inclusivi, accessibili e accoglienti, con esperienze di consumo intelligenti, McDonald’s sta rendendo il processo di ricerca del lavoro inclusivo e facile come una visita in uno dei suo negozi.

Ha dunque creato QR Code che facilitino i giovani a candidarsi, indipendentemente da dove si trovino e da chi siano, nel modo più inclusivo possibile, con l’oggetto che maneggiano con più sicurezza: il loro telefono.

McDonald’s era alla ricerca di qualcosa di sorprendente per rappresentare qualcosa che di solito è ‘funzionale e noioso’. Ecco perché i codici QR sono stati trasformati in rappresentazioni colorate dei prodotti più iconici di McDonald’s: hamburger e patatine.

Grazie a queste immagini, le persone possono riconoscere immediatamente McDonald’s, mentre l’hashtag #reQRuitement descrive la funzione del codice QR.

I soggetti della campagna sono stati posizionati strategicamente in aree in cui le persone devono soffermarsi, ad esempio mentre aspettano l’autobus o il treno. La prima fase della campagna è stata lanciata in primavera, mentre l’ondata più ampia è prevista per l’estate, in agosto, un momento critico nella ricerca di lavoro per i più giovani.

Credit

McDonald’s
Marketing Director: Anne Laine
Brand and family marketing Manager: Leila Abdallaoui
Brand Manager: Sophie Giry

Publicis
President overseeing creativity: Marco Venturelli
Art Director: Kamel Makhloufi
Copywriter: Julien Colas
Art Director Assistant: Mael Rousseau, Franck Chateaureynaud
Motion Designer: Julien Cerdeira

Agency Managers
Alexandra Evan
Paul Boulange
Caroline Letailleur
Camille Plays
Carole Nathan

Strategic Planning
Ghita Lemhandez
Rodouane Ali Mokbel

Media Managers
Laura Topin
Camille De Saint Pierre
Anne Laure Padrines

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy