For Good

La replica di Telefono Azzurro alle polemiche suscitate dal nuovo spot firmato Havas Milan (intanto eliminato da youtube): amiamo i cani, ma ai bambini spetta la stessa devozione

La domanda ce l’eravamo posta anche noi quando vi abbiamo dato la notizia: forse l’obiettivo era farsi notare. 

E infatti lo spot ideato da Havas Milan per Telefono Azzurro, in cui si vede un soccorritore salvare da una casa in fiamme un cane, ignorando due bambini, ha suscitato un vespaio. Tanto che il video caricato su youtube, con la relativa url inviata dall’agenzia alla stampa venerdì 20 n0vembre per la pubblicazione, è stato rimosso.

Ma dopo “alcune reazioni negative manifestate nei confronti del video diffuso, in occasione della giornata mondiale dell’infanzia”, la onlus  tramite una nota ha voluto precisare che “per suscitare una reazione emotiva abbiamo usato scene forti, ma la difesa dell’infanzia è un argomento decisivo per il nostro futuro: i bambini prima di tutto, anche degli adulti”.

E riguardo a ciò che ha scatenato la polemica, ovvero la contrapposizione tra i bambini e i cani, aggiunge: “Il cane, che amiamo e rispettiamo al pari degli altri esseri viventi, non vuole essere una vittima da lasciare indietro quanto piuttosto ricordarci che la stessa devozione dimostrata al nostro amico fedele spetta a tutti i bambini che, invece, fin dal primo Dpcm sono stati messi da parte”.

AGGIORNAMENTO LUNEDI’ 23 NOVEMBRE

A seguito delle proteste degli amici degli animali, lo spot #primaibambini è stato rimosso dai social. Ecco perché.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy