Updating

New Perspective: arriva a Roma la mostra nata da un’idea di Ogilvy per AIL, con il supporto di Takeda, per sensibilizzare alla lotta contro il Mieloma Multiplo

Dall’8 novembre al 2 dicembre 2018, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma ospita New Perspective, un evento dedicato all’Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma, con il patrocinio del Comune di Roma, della Regione Lazio, della SIE -Società Italiana di Ematologia-, della Fondazione GIMEMA onlus e con l’egida dello European Myeloma Research Network, e il supporto di Takeda Italia, per informare e sensibilizzare alla lotta contro i tumori del sangue, con particolare attenzione al Mieloma Multiplo.

Tutti i proventi ricavati dalla vendita dei biglietti e del catalogo saranno infatti interamente devoluti a sostegno di progetti AIL destinati a pazienti affetti da Mieloma Multiplo.

New Perspective è una mostra nata da un’idea di Ogilvy Italia (OGILVY), curata da Denis Curti, che presenta installazioni, fotografie e video di 21 artisti. Già esposta alla Triennale di Milano ad inizio anno, arriva oggi nella Capitale presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea.

La prospettiva non è una regola ma un sentimento. Questo il filo conduttore del progetto, spiega una nota, dell’atteggiamento con cui si è affrontato questo deicato tema e il messaggio che si vuole passare ai pazienti affetti da Mieloma Multiplo.

New Perspective è inoltre un progetto per raccontare il Mieloma Multiplo non solo alla classe medico-scientifica, ma anche a un pubblico più vasto. Una campagna di awareness che porta con sé un messaggio di speranza: come l’arte ci pone davanti a nuovi modi di vedere la realtà, allo stesso modo la ricerca ci offre nuove prospettive negli approcci terapeutici per i malati di Mieloma Multiplo.

Esposte le installazioni di Carola Bonfili, Carlo Cossignani, Theo Drebbel, Manuel Felisi, Martino Genchi, Fabio Giampietro, Eva Marisaldi, Liliana Moro, Luca Pancrazzi, Lorenzo Vitturi, le fotografie di Silvia Camporesi, Lorenzo Cicconi Massi, Paola De Pietri, Maurizio Galimberti, Fabio Paleari, Marco Palmieri, Agnese Purgatorio, Paolo Ventura e i video di Olivo Barbieri, Paola Di Bello, Francesco Jodice, Fabio Paleari.

Uno dei valori aggiunti di New Perspective risiede nel suo carattere interattivo, con percorsi di riflessione e d’interpretazione che si autoalimentano grazie all’intervento del visitatore, con opere che vivono di una doppia identità a seconda della prospettiva da cui le si guardano. Inoltre, un’installazione interattiva situata all’interno di una camera immersiva farà scoprire ai visitatori come anche i pazienti affetti da Mieloma Multiplo, possano vedere la malattia da una nuova prospettiva.

New Perspective si chiude idealmente con una sezione pedagogica, dove si troveranno indicazioni medico- scientifiche sulla malattia. Qui sarà allestita una sala esperienziale in cui si approfondirà la valenza scientifica dei contenuti proposti lungo tutta la mostra. Da un lato si informerà il visitatore sulla patologia, dall’altro si sottolineerà come, attraverso la ricerca e lo sviluppo di nuove cure, la qualità della vita del paziente sia notevolmente migliorata.

All’interno si troveranno isole multimediali, come l’installazione grazie alla quale, guardando attraverso gli oculari di un microscopio, si avrà una visione d’insieme sui tumori del sangue con un breve cenno sul mieloma, il linfoma e le leucemie. Attraverso visori VR sarà inoltre possibile indagare il meccanismo che sta alla base della comparsa del Mieloma Multiplo.

Un’altra area multimediale dimostrerà, attraverso l’intervento di medici e pazienti, quanto sia cambiata nell’arco di vent’anni la convivenza con la patologia, in rapporto alla vita quotidiana e alla pratica clinica.

Il percorso all’interno della sala esperienziale condurrà infine il visitatore ad approfondire l’attività di AIL a supporto dei pazienti affetti da Mieloma Multiplo.

La mostra è stata oggi presentata alla stampa, con una conferenza e visita guidata, e inaugurata presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea.

Tra i relatori della conferenza stampa erano presenti il curatore, Denis Curti, che ci ha portato nel cuore della mostra facendoci vivere le opere attraverso un punto di vista inedito ed inaspettato, e rinomati esponenti del mondo dell’ematologia. In prima linea il Professor Amadori, Presidente AIL Nazionale, che ci ha introdotto l’importante legame stabilitosi tra AIL ed il progetto New Perspective. Con lui, il Professor Massimo Offidani, Dirigente Medico Clinica di Ematologia, AOU Ospedali Riuniti di Ancona, l’Ing. Felice Bombaci di AIL Pazienti e la Dott.ssa Rita Cataldo, Country Manager Takeda Italia, ci hanno raccontato l’impatto del Mieloma Multiplo nella vita dei pazienti, le prospettive che questi possono avere grazie alle nuove terapie e l’impegno della Fondazione Gimema nella promozione della ricerca scientifica in questo campo.

Credit
Agenzia di comunicazione: Ogilvy Italy

Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo, Paolo Iabichino Senior Art Director: Giovanna Doria
Art Director: Luca Savani
Copywriter: Teresa Di Gioia
Producer: Francesca D’Agostino
Managing Director: Giorgio Pasqual
Account Director PR: Anna Esposito
Account PR: Alessandra Ravelli
Account Executive: Roberta Tiziani

Mostra a cura di Still Love
Curatore: Denis Curtis
Coordinamento: Teresa Gattavara

Logistica a cura di Geometry
Senior Partner: Roberto Ongaro
Account Supervisor: Carlotta Perilli, Elena Consonni