Creative & Communication

MINI a Pitti Uomo 93 insieme a Special Glue con il concept Rethinking Identity. Per la 4a edizione consecutiva l’agenzia è partner interpretando la ridefinizione del MINI Dna con talking lunch e workshop dedicati

 

MINI in veste di partner di Pitti Immagine, è presente, come da tradizione, nell’area La Ghiaia, zona nevralgica di Fortezza da Basso a Firenze. L’evento, iniziato martedì 9, si concluderà domani, venerdì 12 gennaio.

Come per le quattro edizioni precedenti MINI si avvale della collaborazione di Special Glue per interpretare concretamente il concetto Rethinking Identity con uno spazio ricco di contenuti. Un’esplorazione all’interno del dna di MINI dove sono espressi i pillar fondamentali intorno ai quali MINI ha costruito i suoi punti di forza: Inventive Spirit, Iconic Design, Creative use of Space, Minimal Footprint e Go-Kart Feeling.

Esplorando il concetto di ‘Rethinking Identity’, quattro talenti emergenti sono stati scelti da Pitti Immagine per reinterpretare il MINI dna, attraverso la loro visione e traducendo i principi fondamentali in quattro unici capi. Nasce così, all’interno dello spazio, un vero e proprio MINI on-going lab, cuore pulsante dell’attività, dove nei giorni di martedì e mercoledì sono stati organizzati due workshop seguiti da due talking lunch, quest’ultimi moderati da Giampietro Baudo – co-direttore di Esquire, con la partecipazioni di buyer, giornalisti e influencer del mondo della moda. Due mentor, Nicoletta Morozzi – direttrice del Naba e Simonetta Gianfelici – talent scout per Alta Roma, che hanno rappresentato ognuno due pillar.

Cuore dello spazio è stato il Dna Wallcase che ha permesso di ritagliare le quattro zone dedicate ai designer e ai pillar che identificano MINI e che sono stati affrontati e assegnati ai designers:  in questo modo è stato possibile mostrare tutti gli step del processo creativo attraverso i disegni i materiali che concretamente sono stati utilizzati.

WALL DNADi fronte al Dna Wallcase, è stato posizionato l’Inventive Table, un tavolo lungo 6 metri diventato il punto di incontro e di discussione del MINI on-going lab, ospitando sia i workshop che i talking lunch.

 

Hanno collaborato alla realizzazione del progetto: Valentina Monopoli, Partner & Creative Director, Luca Fedeli, art director, Luca Ricciardi art & visual, Simona Pifferi, senior project manager, Elena Maffucci, junior project manager e Sui Lee, pr manager.

WORKSHOP 1