12
Dec

20_11
Riappropriarsi della memoria e delle sue origini attraverso i social. Questo l’obiettivo  della strategia editoriale del Festival del cinema di Porretta Terme, arrivato alla 16a edizione, ma con radici che risalgono agli anni ‘60.
Nato durante gli anni della contestazione, il Festival ha ospitato personaggi come Fellini, Rossellini, Antonioni e altri ancora.
Vedendo in concorso anche ‘Jules e Jim’ di Francois Truffeaut. Un heritage riportato in vita grazie al team di Plural, che ha creato una strategia editoriale incentrata sui volti e le storie che si sono diramate negli anni, focalizzando non solo sui nomi più celebri, ma anche sui cittadini che hanno raccontato i loro ricordi attraverso interviste.
Marco Diotallevi

Marco Diotallevi

“Attraverso uno studio della fanbase ci siamo resi conto del forte orgoglio che lega i cittadini di Porretta alla loro storia, che ancora non era stata comunicata sui social: strutturare una content strategy di questo tipo ci ha permesso di attivarli come ambasciatori e creare un virtuoso processo di acquisizione di visibilità organica”, commenta nella nota Marco Diotallevi, Ceo e direttore creativo Plural.

I risultati: + 2064% di copertura organica, +92.000% di visualizzazioni video, +4178% di interazioni e la miglior affluenza di sempre. Diotallevi: “Dopo Ti Connetto I Nonni e Complimenti Per La Connessione, ecco un buon esempio di come, anche a livello locale, i social network possano riconnettere le generazioni, dando nuova vita ai territori e alle tradizioni.”









Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie