Youmark

L’appello di Mark Read/WPP contro il Covid – 19 ai dipendenti nel mondo: “Lavoriamo da casa laddove possibile e atteniamoci alle disposizioni dei singoli Governi per contrastare il virus. I prossimi mesi saranno difficili, ma ce la faremo”

Mark Read

In un memo interno inviato sabato scorso agli oltre 100.000 global staff nel mondo, il Ceo Wpp, Mark Read, riporta Campaign, ha comunicato che gli uffici nel mondo rimarranno aperti ma soggetti alle direttive dei Governi locali e che saranno prese azioni per ridurre l’affollamento delle persone negli uffici, nonché ridotti  i viaggi di lavoro.

“Il Covid-19 sta toccando le nostre vite”, ha sottolineato, “e la nostra principale priorità in questo momento è la salvaguardia del vostro benessere. Facendo questo, contribuiamo a ridurre l’impatto del virus nelle nostre comunità. I Governi, gli scienziati e i medici, questo ci stanno chiedendo: di limitare la possibilità di contagio, consentento al contempo all’economia di non arrestarsi, per una società che possa così continuare a funzionare”.

Vietati anche gli spostamenti di lavoro sia locali sia internazionali previa autorizzazione dei Ceo delle singole realtà del Gruppo e solo per circostanze eccezionali.

La comunicazione di Read con la nuova policy arriva dopo che in  Cina e nel nostro Paese, WPP ha già attivato da  giorni misure precauzionali promuovendo lo smart working.

“I prossimi mesi saranno difficili”, ha aggiunto Read, “ma confido nelle nostre capacità e abilità nel superare momenti difficili come questo tutti insieme”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy