Youmark

Cristiani/ TRUE COMPANY: creatività fa rima con le tamerici sulla sabbia. Un luogo che ti permette di immaginare nuove connessioni. Fondamentale la scelta dei rami a cui appendere i vestiti

Simone Cristiani, Executive Creative Director TRUE COMPANY

Qual è il luogo che più ti rappresenta tra quelli dove hai trascorso queste vacanze estive?

“L’ombra delle tamerici sulla sabbia”.

Perché. Cos’ha di speciale per te?

“E’ un non luogo, è una sensazione a cui non tornavo da un po’: primordiale, sospesa, aperta, accogliente. E’ scollegata da tutto e quindi disposta a immaginare nuove connessioni”. 

Come consigli di viverlo a chi intende respirarlo nella sua dimensione più inedita e creativa? Ci dici in pillole i must have – be?

“Con tutto se stesso e senza nient’altro. Tra i must imperdibili e più creativi della location segnalo: lo studio preliminare dello spostamento dell’ombra in funzione del sole, imprescindibile per trovare la posizione che richiederà meno aggiustamenti con il passare delle ore; raggiungere lentamente lo stato ipnotico indotto dalle profondità ondeggianti delle foglie; la scelta dei rami a cui appendere i vestiti”… 

Quanto ha pesato nel ‘sentire’ questo luogo la coronavirus era?

“Lo ha reso più che mai fondamentale”.

 

Related articles

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy