Podcast

Chora presenta ‘Tazzine’, un podcast promosso da Lavazza che racconta la straordinaria storia del caffè espresso a partire dalla Torino di fine Ottocento

La nascita del caffè espresso a Torino nel 1884 e la sua evoluzione in rituale nella vita quotidiana delle persone è una vicenda che si intreccia profondamente con la storia del nostro Paese. Davanti alle tazzine di espresso nei bar cittadini si sono pensate strategie politiche, decise spedizioni avventurose, immaginati romanzi.

Per celebrare questa incredibile storia, Chora, la podcast company italiana, fondata nel 2020 da Guido Maria Brera, Mario Gianani, Roberto Zanco e Mario Calabresi che la dirige, presenta ‘Tazzine‘, una serie podcast in 5 episodi da circa 20 minuti ciascuno, promossa da Lavazza che racconta la straordinaria rivoluzione del caffè espresso a partire dalla Torino di fine Ottocento.

A narrare il racconto è una tazzina di caffè – a cui dà voce la giornalista Francesca Pellas – che ripercorre un viaggio nel tempo fatto di ricordi ed episodi singolari, come il primo tracollo nervoso di Nietzsche nel suo soggiorno torinese, la pianificazione della famosa spedizione Artica dell’ammiraglio Cagni, o la storia del bicerin, deliziosa bevanda che porta il nome del locale torinese dove fu inventata e che vanta una lunga tradizione di imprenditoria femminile. A questi momenti si alterna anche il narrato di alcune tappe chiave che hanno scandito la storia dell’espresso: dall’invenzione della prima macchina da parte del torinese Angelo Moriondo nel 1884, fino all’arrivo della macchina espresso moderna inaugurata dal milanese Achille Gaggia e alle origini di Lavazza a partire dal suo fondatore, Luigi Lavazza.

In ogni puntata di ‘Tazzine’ un ospite speciale approfondisce e arricchisce con aneddoti la storia narrata: Mario Calabresi, giornalista, scrittore, nonché direttore e co-fondatore di Chora, legato a Torino per motivi famigliari e professionali; Massimo Gramellini, torinese doc, giornalista, scrittore ed editorialista del Corriere della Sera; Giulia Blasi, scrittrice e giornalista specializzata in temi relativi alla condizione femminile e al femminismo; Eugenio Cesaro il frontman della band torinese Eugenio in Via Di Gioia; e Giorgia Mecca, giornalista sportiva che scrive di tennis per il quotidiano Il Foglio e per l’edizione torinese del Corriere della Sera.

Nell’episodio conclusivo la tazzina fa l’incontro inaspettato di una pallina da tennis, cui cede il testimone per riavvolgere ancora una volta il nastro della storia italiana nel rapporto fra Torino e il tennis. La città sabauda, che proprio in questi giorni è la nuova capitale mondiale dello ‘sport bianco’ grazie alla presenza degli ATP Finals (di cui Lavazza è Platinum Partner) e il suo celebre caffè Florio furono infatti a fine Ottocento il luogo di fondazione del primo club di tennis completamente italiano.

Il podcast ‘Tazzine’, scritto da Ilaria Orrù con la supervisione editoriale di Sara Poma, è disponibile su tutte le app free (Spotify, Apple Podcast, Spreaker, Google Podcast) e su Choramedia.com a partire dal 13 novembre con un nuovo episodio rilasciato ogni sabato.

Credit
‘Tazzine’ è un podcast scritto da Ilaria Orrù.
Le voci narranti sono di Francesca Pellas e Paolo Giangrasso.
La registrazione in studio, l’editing e il sound design sono di Cristiano Lo Mele per Iceberg Studio.
La registrazione in studio delle parti di Mario Calabresi e Giorgia Mecca è di Experimental Studios di Riccardo Mazza.
I fonici di ripresa diretta sono Cristiano Lo Mele e Michele Boreggi.
La producer è Anna Nenna.
La cura editoriale è di Sara Poma.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy