Interactive

Verizon vende la licenza di Yahoo Japan a Z Holdings, società del gruppo SoftBank, per 1,6 miliardi di dollari

Verizon ha concordato la vendita della licenza di Yahoo Japan a Z Holdings, parte del conglomerato giapponese SoftBank Group, una mossa che dovrebbe fruttare alla società statunitense circa 1,6 miliardi di dollari, utili per finanziare il suo core business, le TLC.

Z Holdings possiede già Yahoo Japan come società, ma attualmente paga a Verizon Media un canone di licenza per utilizzare il brand. L’acquisto a titolo definitivo della piena proprietà permetterà alla società giapponese una maggiore flessibilità riguardo al funzionamento della filiale, come hanno sottolineato fonti societarie alla stampa.

I circa 1,6 miliardi di dollari che Verizon dovrebbe ricavare da questa cessione si aggiungono ai 5 miliardi ottenuti dalla vendita di Verizon Media ad Apollo Global Management. La transazione dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno. Z Holdings e Verizon hanno spiegato che le rispettive unità manterranno una ‘relazione cooperativa di affari e tecnologia’, relazione che includerà ‘il supporto tecnico durante un periodo definito per i servizi post-transazione’.

SoftBank aveva acquistato una partecipazione di controllo in Yahoo Japan nel 2018, due anni dopo che Verizon aveva acquistato il motore di ricerca e il portale web. Successivamente Verizon ha unito Yahoo con AOL per costituire un’unità multimediale chiamata Oath. Ora l’intera media activity, come accennato in precednza, è stata ribattezzata Verizon Media.

Per SoftBank, la mossa per assumere il pieno controllo di Yahoo fa seguito a una serie di vendite di asset: come Verizon, infatti, anche SoftBank è impegnata ad alleggerire la propria posizione debitoria, ma recentemente ha indicato la disponibilità a investire in nuove iniziative, inclusi i piani per il lancio di un servizio di connettività satellitare con i partner OneWeb e Skylo Technologies.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy