Interactive

Uno studio di MoneyTransfers.com mostra che i ‘power user’ sono più del 50 per cento degli utenti medi mensili di WhatsApp. L’influenza della guerra tra Russia e Uncraina sulle app di Instant Messaging

La piattaforma WhatsApp di Meta continua a essere adottata da un numero crescente di persone in tutto il mondo (Cina esclusa, ovviamente). La piattaforma ha registrato un aumento del 41% degli utenti nel primo trimestre del 2022, secondo uno studio di MoneyTransfers.com. Lo studio ha dimostrato che la WhatsApp è stata scelta perché è l’ideale per mantenere in contatto famiglie, amici e colleghi.

Lo studio ha anche rivelato che il gruppo demografico di età compresa tra 18 e 34 anni è quello che è cresciuto maggiormente nell’utilizzo di WhatsApp. Inoltre, questo stesso gruppo ha aumentato anche l’uso di Facebook e Instagram. Altre piattaforme social che hanno visto una crescita nello stesso periodo includono le cinesi WeChat e Weibo.

Nel primo trimestre del 2022, il 55% degli utenti medi mensili (MAU) di WhatsApp erano ‘power user’ che utilizzavano l’app quotidianamente. Tra tutte le app di messaggistica valutate, WhatsApp ha avuto la percentuale più alta di questi utenti esperti. Inoltre, ha avuto la più alta crescita anno su anno in questa categoria.

Anche la guerra tra Russia e Ucraina ha visto WhatsApp e Telegram aumentare quotidianamente i MAU che interagiscono con le rispettive app. Telegram ha fatto usare l’app al 15,5% dei suoi MAU ogni giorno durante il primo trimestre, con un aumento del 9% nel primo trimestre del 2022.

Dopo WhatsApp, Line ha registrato la percentuale più alta di utenti attivi mensili, arrivati al 45% nel primo trimestre del 2022, con un aumento assoluto del 10% dal 35% nel primo trimestre del 2021. Messenger si è classificato terza, con il 16,4% dei MAU che utilizzano l’app quotidianamente nel 1Q22, pertendo da poco più del 12 per cento.

WhatsApp e Messenger sono di gran lunga le app di messaggistica più popolari negli Stati Uniti, secondo la ricerca di MoneyTransfers.com. Tuttavia, i dati mostrano che i concorrenti hanno guadagnato quote di mercato negli ultimi due anni. Gli utenti, infatti, sono ansiosi di provare siti e app nuove, e persino pronti a switchare da un’app all’altra, come dimostra ancha la retenzion di app come quali Discord e Signal. In ogni caso, Meta conta di recuperare tutto il terreno perso a causa dell’aggressività degli avversari negli anni passati: sta ampliando il set di funzionalità proposte dalle sue piattaforme, come ha mostrato il primo appuntamento di ‘Conversations‘, l’evento virtuale tenuto il 19 maggio e dedicato a business, sviluppatori e partner interessati a costruire experience migliori su tutte le piattaforme di messaggistica.

Related articles