Interactive

Taskrabbit: nella casa del 2023 le tendenze le detta TikTok, fonte d’ispirazione per 1 italiano su 4

Nel 2022 l’inflazione e il caro vita hanno avuto la meglio anche nelle scelte per l’arredamento della casa: per contrastare il crescente aumento dei prezzi, gli italiani  hanno preferito riparare i mobili rotti (+238%) piuttosto che acquistarne di nuovi, dare una nuova vita alle piastrelle con la pittura e gli adesivi (+300%), invece che cambiarle, e isolare le pareti (+44%) per trattenere il caldo e il fresco, limitando le spese per il riscaldamento e l’aria condizionata. È la fotografia del Global Trend Report di Taskrabbit, il network globale che mette in contatto chi ha bisogno di una mano per lavori dentro e fuori casa con tasker competenti e affidabili.

Dalla ricerca si evince che per gli italiani la casa debba essere ben organizzata, una priorità per ben il 97% degli intervistati, accogliente (96%) e ben progettata (92%). Circa la metà degli italiani (44%) aspira ad avere una casa ‘instagrammabile’, tanto che sono proprio i social media a influenzare maggiormente le scelte nel campo dell’interior design, con il 47% degli intervistati che prende ispirazione da Instagram, il 27% da TikTok e il 26% da Facebook.

Proprio TikTok ha dettato alcuni trend che gli italiani negli ultimi 12 mesi hanno seguito per arredare la propria casa, con il 42% che si è lasciato ispirare dal social media per organizzare il proprio frigorifero e il 34% che ha ricreato una dispensa in cucina come quelle dei video virali. Nonostante TikTok abbia un target di persone molto giovani, questo social è stato in grado anche di generare nuove tendenze in campo culturale: grazie al fenomeno del ‘BookTok’, gli italiani hanno infatti riscoperto la passione per la lettura e il 38% ha montato degli scaffali per esporre la propria collezione di libri, mentre il 21% degli intervistati ha ricreato delle opere d’arte fai-da-te ispirato dagli ‘attacchi d’arte’ mostrati nei video.

I trend di arredamento del 2023

  1. Bye-bye minimal. Il cluttercore, il movimento anti-minimal da 74 milioni di visualizzazioni su TikTok, che mixa tessuti e complementi d’arredo kitsch, arriva anche nelle case degli italiani, con il 18% degli intervistati che intende dar sfogo alla creatività e ricreare un “disordine ordinato”.
  2. Usato è bello. L’imperativo per il prossimo anno è non pesare troppo sul portafoglio: l’upcycling continuerà a prendere piede nelle case degli italiani. Il 43% degli intervistati ha affermato di voler dare una nuova vita ai propri mobili, per evitare di acquistarne di nuovi.
  3. Occhio alla bolletta. Ridurre le spese per le utenze con una casa più ‘energy-efficient’ è una priorità per moltissimi italiani, tanto che il 46% intende isolare le finestre e il 32% vuole migliorare l’impianto idraulico per sprecare meno acqua.
  4. Sempre più green. L’armonia con la natura passa anche dalle pareti della casa grazie al biophilic design, con addirittura il 30% degli italiani che vuole ricreare una parete ‘vivente’.
  5. A tutto relax. Come insegna il momijigari, i colori che vanno dal terracotta al giallo tramonto rendono una casa sempre più accogliente. Questo connubio tra relax e spiritualità interessa il 32% degli italiani, che intende dipingere le pareti con colori caldi, confermato anche dalle prenotazioni su Taskrabbit, che per queste tinte hanno visto un aumento del 400% su base annua.
Related articles