Interactive

Netflix sta pensando alle dirette streaming per ripartire alla caccia degli ‘abbonati perduti’

Nel suo ultimo bilancio trimestrale, Netflix ha dichiarato di aver perso abbonati per la prima volta in oltre un decennio: per cercare di limitare il calo di abbonati e – conseguentemente – degli utili, Netflix ha affermato che gestirà in maniera più restrittiva la condivisione delle password, e aggiungerà un’opzione di abbonamento più economica supportata dalla pubblicità.

Queste mosse, tuttavia, potrebbero non bastare per invertire la tendenza, a meno che non si proponga qualcosa di veramente innovativo, almeno per la piattaforma: il live streaming. La novità è stata anticipata dalla testata americana Deadline come indiscrezione, e in effetti non è ancora stata confermata dal team di sviluppo.

Se fosse implementata, Netflix potrebbe utilizzare la funzione per trasmettere speciali dal vivo, come ad esempio il suo ‘Netflix Is a Joke Fest‘ che si è di recente tenuto a Los Angeles per diversi giorni. Durante le date dell’evento hanno partecipato oltre 130 comici, mentre Netflix prevedeva invece di trasmettere in streaming on-demand (SVOD) gli spettacoli registrati fra maggio e giugno. Con la nuova opzione di live streaming, invece, Netflix potrebbe trasmettere i suoi spettacoli o altri di terze parti mentre si svolgono, sfruttando lo streaming live anche per gli spettacoli di teatro, delle gare di ballo e, del cabaret e dei talent contest (con tanto di televoto).

Se ciò dovesse poi trasformarsi in realtà, per Netflix si aprirebbe un mondo tutto nuovo, ricco di possibilità (di guadagno) pronto a conquistare nuovi abbonati. Tutto con qualche secondo di ritardo rispetto alla ‘vera’ diretta, giusto per avere il tempo eventualmente fosse necessario di bloccare la trasmissione nel caso in cui venga utilizzato un linguaggio non consono o si verifichino comportamenti inopportuni.

Disney Plus, che a differenza di Netflix ha chiuso la trimestrale in crescita, quest’anno ha trasmesso in diretta gli Academy Awards e nella sua proposta è possibile trovare anche altri show televisivi live di grande rilevanza. Sempre guardando alla concorrenza, anche Prime Video di Amazon offre la possibilità di accedere alla riproduzione di eventi in diretta (ad esempio eventi sportivi come la Champions League in Europa e la partire della NBA negli USA).

Quella dello sport è davvero un’arena molto competitiva, in cui è presente anche Apple TV+ con le partite di baseball della Major League Baseball (MLB) mentre proseguono i contatti dell’azienda di Cupertino per ottenere i diritti di trasmissione anche della partite di football americano dalla National Football League (NFL).

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy