Interactive

L’eSports e il gaming incontrano le aziende, parte la prima edizione dell’Esports Business Day

Per la prima volta in Italia gli eSports incontrano le aziende: prende il via l’Esports Business Day, l’evento che consente agli operatori del settore di formarsi e di stringere relazioni commerciali. Nella cornice della Fiera di Rimini, il format è stato concepito come il primo evento B2B dedicato al gaming e agli Esports, con uno spiccato richiamo alle esigenze delle aziende.

L’Esports Business Day si terrà il 22 settembre presso il Quartiere Fieristico di Rimini a partire dalle ore 10,30 e promette di trasferire ai brand e ai professionisti partecipanti le conoscenze necessarie per cogliere le opportunità di questo mercato, oltre che di accedere a un’agenda di incontri garantiti di networking.

L’Esports Business Day sarà ospitato in un’area dedicata di Enada, la principale Fiera del Sud Europa per le aziende del mondo del gioco. L’incontro tra tutte queste esperienze consentirà ai partecipanti di accedere a svariate opportunità.

Le aziende e i professionisti intenzionati a partecipare all’Esports Business Day possono inviare una mail a oiesports@sportdigitalhouse.it, in modo da ricevere le informazioni sui vari pacchetti a disposizione e le modalità di iscrizione.

L’Esports Business Day si comporrà di due parti. La prima dedicata alla formazione, vedrà impegnati alcuni tra i massimi esperti di eSports e gaming, che condivideranno al pubblico conoscenze, case histories e i più importanti trend aggiornati. Il format della sessione formativa sarà inedito nel panorama degli eventi B2B. Le varie testimonianze saranno presentate in stile TED, con ogni relatore protagonista sul palco e inserito in uno storytelling generale stimolante e accattivante.

Si avvicenderanno sul palco esperti e membri dell’Osservatorio Italiano Esports, che così conferma l’alto profilo dei suoi partner. Si parlerà di Esports e gaming, ma anche dei temi che costituiscono la frontiera di questo mercato, come NFT e blockchain. Uno spazio sarà riservato anche allo sviluppo di un modello di eSports fisico, proponendo le opportunità della trasformazione delle sale gioco in sale LAN. In questo modo l’Esports Business Day abbraccerà tutti gli aspetti del mercato, offrendo il massimo momento di aggiornamento professionale disponibile in Italia.

 Ecco la scaletta degli interventi, in ordine alfabetico a seconda dei relatori:

 

  • Carlo Alessandri, Presidente e co-Fondatore CMA – Creative Management Association: ‘Advisoring, networking e responsabilità sociale: i tre ingredienti alla base del successo di BeSports2021’.
  • Carlo Rombolà, Socio fondatore di Studio Legale Rombolà& Associati: ‘Le sale giochi del futuro, limiti e opportunità delle postazioni dedicate agli Sport Virtuali’.
  • Gianluca Comandini, Esperto di blockchain per il MISE: ‘Il futuro degli Esports: blockchain e NFT’.
  • Giovanni Sacripante, Marketing ed Esports Director FIGC: ‘L’esperienza Esports della FIGC: il caso delle eNazionali TIMVISION’.
  • Giorgio Giovanardi, Head of projects Yak Games: ‘Tornei Always On: il Graal dell’Esport’.
  • Giuseppe Suma, Head of Entertainment, Media, Games, Sports &Telco TikTok: ‘Game TokON – TikTok as the new frontier of Gaming’.
  • Lavinia Fagolari, Marketing Manager Asus: ‘Gaming Revolution: opportunità e sfide di un mondo in crescita esplosiva’.
  • Luca Pardo, Founding partner Studio Ontier: ‘ll diritto d’autore e l’accessibilità dei giochi: come integrare i publisher in un modello Esports aperto’.
  • Mattia Perucca, Marketing & Communication manager buddybank: ‘Buddybank e gli Esports: le opportunità e le sfide’.
  • Michele Zaccardi, CEO Flex4Esports: ‘Eventi Esports e community, il target perfetto per le esigenze dei brand’.
  • Niccolò Travia, Managing partner presso Studio Lorenzoni: ‘Le opportunità e i limiti per NFT e blockchain nel panorama gaming italiano’.
  • Nicolò Santin, CEO e co-founder di Gamindo: ‘Branded video games per gli influencer: i casi Ferragni e Montemagno’.
  • Stefano Sbordoni, Socio fondatore Studio Legale Sbordoni: ‘Esports, tra crescita e regolamento’.
  • Tommaso Zeppetella, Head of Gaming Advertising Azerion: ‘Senator, we run games’.

Anche la seconda parte sarà un inedito per l’eSports italiano. Per la prima volta, gli operatori del settore potranno incontrarsi in meeting mirati e garantiti, in uno scambio di valore che fa dell’Esports Business Day l’unico evento in cui è possibile stringere relazioni commerciali secondo un programma preciso.

Un’ampia moltitudine di stakeholder sarà protagonista di questo momento: investitori, brand, team Esports, Federazioni, professionisti, che potranno interagire in una business lounge appositamente creata. Tra le aziende partecipanti ci sono TikTok, buddybank, Panasonic, Asus, Panini, Total Energies, REPX e tutte quelle già presenti a Enada.

Ai partecipanti all’Esports Business Day sarà consegnata una business agenda con gli incontri programmati e garantiti, rendendo così il networking davvero efficace e profittevole.

Inoltre, per soddisfare quesiti e approfondire le opportunità del mercato, i partecipanti avranno accesso agli Esports Legal Corner, degli spazi presidiati dagli studi legali presenti all’evento e che saranno a disposizione del pubblico per rispondere alle domande.

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy