Interactive

La nuova campagna social di Eolo mette fine alla ‘Guerra del bombolone della Garfagnana’ con Andrea Lorenzon, il creator di Cartoni Morti. Firma Hello

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Google Youtube” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

A supporto della promo ‘Più piccolo è il tuo comune, più grande è lo sconto’, EOLO ha sviluppato una video strategy che mette al centro il tema del campanilismo, argomento caro agli abitanti di tutti i piccoli comuni italiani, soprattutto in Toscana. Attraverso uno scouting che ha coinvolto associazioni e istituzioni locali, EOLO ha identificato una tra le più sentite faide nella regione della Garfagnana, quella della Guerra del Bombolone: un pretesto divertente ma assolutamente autentico da cui ha preso avvio il racconto della rivalità tra Sant’Anastasio e Sillicano, frazioni rispettivamente del Comune di Piazza al Serchio e di Camporgiano, in provincia di Lucca.

Il video racconta come, al fine di restare ‘piccoli’ per ottenere i vantaggi della promo, gli abitanti delle due frazioni mettano in scena una tregua apparente che dirotta traffico e interesse al comune storicamente rivale.

Ad amplificare l’iniziativa, oltre a una strategia media dedicata, anche il creator di Cartoni Morti Andrea Lorenzon, che conduce da tempo un format di successo dedicato proprio ai Borghi più belli d’Italia al di fuori dalle rotte più mainstream. Andrea, voce narrante dell’intera vicenda, si è letteralmente immerso nella realtà delle due frazioni, producendo una serie di contenuti di approfondimento live sui suoi canali Instagram e YouTube.

“Portare Internet dove gli altri non arrivano è la mission di EOLO da 15 anni”, commenta nella nota Marzia Farè, Head of Communications di EOLO. “Quello che però non avevamo mai testato era un approccio all’acquisizione di lead che combinasse un insight culturale radicato con il coinvolgimento di un creator. Crediamo fortemente nella creazione di contenuti rilevanti per il nostro target, e sappiamo che, oggi più che mai, il solo messaggio commerciale può non essere sufficiente: occorre completarlo con uno storytelling coinvolgente e una distribuzione efficace”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy