Interactive

Il sistema Quattroruote Professional (QP) sostiene la digitalizzazione dell’automotive

L’automotive riparte grazie alla digitalizzazione: Quattroruote Professional (QP) segnala un boom di richieste da parte di case automobilistiche e concessionarie concentrate a perfezionare e potenziare la propria presenza online nonché a dotarsi di nuovi strumenti digitali. Un’attenzione e una domanda in crescita esponenziale a cui la Business Unit di Editoriale Domus sta prontamente rispondendo insieme alla sua controllata IBI – Internet Business Innovation.

È infatti online il nuovo sito eCommerce firmato Quattroruote Professional e IBI per PSA Retail. La piattaforma è finalizzata alla vendita delle auto usate di tutte le marche – delle filiali di Roma e Milano – con un’ampia selezione delle vetture del Gruppo PSA con i  brand Peugeot, Citroen, DS e Opel.

Lo spazio digitale si presenta come un autentico showroom virtuale nel quale il cliente autonomamente può selezionare la vettura, opzionarla, valutare la soluzione di finanziamento oltre che l’eventuale proprio usato e procedere all’acquisto del veicolo scegliendo le opzioni di consegna. Il nuovo spazio digitale mira anche a dare visibilità e notorietà al nuovo label del Gruppo per la commercializzazione delle auto usate, Spoticar.

Tra gli altri progetti curati da Quattroruote Professional e IBI in questo ambito, troviamo il BMW Group Usato Store, portale che permette ai clienti di cercare e comprare online veicoli BMW, MINI, BMW Motorrad che sono controllati, certificati e garantiti dalle Concessionarie ufficiali BMW e MINI in Italia. Anche in questo caso tutte le fasi del processo d’acquisto sono gestibili direttamente da casa tramite la documentazione digitale (eventuale finanziamento incluso) e in totale sicurezza per le garanzie sul veicolo e sui pagamenti.

Quello che il sistema Quattroruote Professional mette a disposizione del settore automotive è quindi un hub di risorse digital: strumenti, servizi e soluzioni tecnologiche per rendere il processo di digitalizzazione una leva concreta di ripresa e rilancio.

A confermare l’urgenza di tale processo sono anche i numeri: uno studio realizzato da Bain & Company e pubblicato in anteprima su Quattroruote di maggio ha infatti spiegato come il 70% dei concessionari italiani corra il rischio di insolvenza. Uno scenario che può essere ridimensionato se il modello distributivo riuscirà a reinventarsi. E la digitalizzazione dei rapporti con la clientela oltre che lo spostamento del focus dal prodotto fisico alla gamma dei servizi offerti è tra le leve auspicate.

“L’accelerata digital per le diverse realtà del settore automotive diventa non solo la migliore risposta all’emergenza, ma allo stesso tempo la chiave per trasformare una crisi in un’opportunità, aprendo la strada a nuovi scenari”, spiega nella nota Luigi Caligaris, Direttore Business Unit Professional di Editoriale Domus “I segnali positivi registrati in questi mesi ci confermano la grande tenacia del settore che, nonostante le durissime e imprevedibili difficoltà che ogni giorno incontra, non si arrende ma, anzi, rilancia guardando avanti per continuare il viaggio con maggiore forza”.

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy