Interactive

Ardian rafforza il suo investimento in Jakala, acquisito il 60 per cento. Obiettivo: accelerare il percorso di crescita in Italia e all’estero, anche attraverso nuove acquisizioni

Ardian ha annunciato l’acquisizione della quota di maggioranza di Jakala, gruppo martech operante in Italia e in Europa, assistendo i propri clienti, in particolare grandi aziende, nell’utilizzare al meglio la tecnologia e i dati per valorizzare e sviluppare il proprio business grazie a progetti innovativi in ambito sales & marketing.

Ardian rafforza il suo investimento in Jakala dopo essere entrata nel capitale della società nel 2018 attraverso il team di Ardian Growth guidato da Laurent Foata con una quota di minoranza, a dimostrazione della fiducia verso una realtà in continua crescita e con un business model innovativo. Insieme ad Ardian e Matteo de Brabant (che con Jakala Holding mantiene il 25%) re-investono di nuovo i soci di The Equity Club, promosso da Roberto Ferraresi e Mediobanca, H14 di Luigi, Eleonora e Barbara Berlusconi, PFC, holding della famiglia Marzotto rappresentata da Guglielmo Notarbartolo, e l’attuale top management del Gruppo.

Con il nuovo investimento di Ardian, Jakala avrà le risorse e il supporto industriale necessari per accelerare il suo percorso di crescita in Italia e all’estero, anche attraverso acquisizioni. Il Gruppo Jakala, fondato nel 2000, è stato il primo in Italia a integrare marketing e tecnologia e successivamente nel 2014 si è fuso con Seri System. Nel 2015 si è unito a Value Lab creando una realtà integrata e innovativa nel mondo Sales & Marketing.

In seguito all’ingresso di Ardian e degli altri soci nel capitale di Jakala a luglio 2018, il Gruppo ha accelerato il suo processo di crescita aprendo nuovi mercati (USA, UK, Brasile e Polonia) e con importanti acquisizioni: Volponi, che ha permesso a Jakala di rafforzare la sua posizione nel mondo dell’engagement, e 77 Agency, una delle maggiori digital media & performance agency italiana indipendenti.

Jakala può contare su oltre 1.000 professionisti, di cui il 60% sotto i 35 anni e la metà donne, 300 milioni di euro di fatturato di cui il 35% generato a livello internazionale nei 12 paesi in cui è presente. Il Gruppo ha avuto una forte crescita organica ma ha anche realizzato 10 acquisizioni integrando nuove esperienze e competenze per innovare la propria offerta. Negli ultimi 5 anni l’EBITDA è cresciuto in maniera significativa ad un ritmo del 25% medio annuo. Jakala ha chiuso il 2020 in crescita dimostrando una grande resilienza alla crisi generata dal Covid grazie all’approccio innovativo a performance, arrivando ad assumere 200 nuove persone.

Il team di Ardian Buyout in Italia, con i Managing Director Marco Bellino e Yann Chareton, e il top management di Jakala, guidato dal fondatore e Presidente Matteo de Brabant e l’Amministratore Delegato Stefano Pedron, hanno commentato in una nota stampa: “L’unicità e le competenze di Jakala la rendono un attore chiave nel martech a livello internazionale con prospettive di crescita molto importanti in diverse aree geografiche. Il supporto di un investitore come Ardian, primo fondo di private equity in Europa, sarà fondamentale per affrontare una nuova fase di sviluppo. Tra Jakala e Ardian c’è piena condivisione di obiettivi e valori, ne è esempio importante il progetto B Corp”.

 

Related articles

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy