Healthcare

Sanofi Italia e DDB Group Italy collaborano per la prima volta per la Giornata delle Malattie Rare

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Google Youtube” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Sanofi Italia, da sempre impegnata in azioni di responsabilità sociale in merito a patologie rare di origine genetica, ha riconfermato una volta di più la sua attenzione con una campagna dedicata alla Giornata delle Malattie Rare (28 febbraio 2021), sviluppata insieme a  DDB (DDB GROUP ITALY).

Rimuovere le barriere, anche emotive, per una piena e fattiva inclusione sociale.  È da questa premessa strategica che prende forma una campagna integrata che punta a creare una forte connessione con il target: certe paure le conosciamo tutti ma ce n’è una che pochi conoscono e che per questo fa ancora più paura, sentirsi esclusi.  Si vuole così creare una identificazione emotiva tra chi vive queste malattie e chi, conoscendole, può farlo sentire meno solo.

La campagna social si è articolata in una fase teaser e nel lancio di un video lo scorso 28 febbraio, con la partnership attraverso il suo canale Instagram di Simona Ventura. La campagna si completa inoltre con la collaborazione con la piattaforma Parole Ostili con cui Sanofi svilupperà azioni specifiche e ha il patrocinio di UNIAMO, Federazione Italiana Malattie Rare.

Alessandro Aquilio, Direttore Comunicazione Sanofi Italia commenta nella nota: “Con la campagna Se ne parli non è raro e il video che la accompagna abbiamo voluto dare un segno concreto del valore che in Sanofi diamo alle parole quali veicoli di nuovi paradigmi e valori. Volevamo creare una connessione emotiva con chi non sa cosa significa vivere con una malattia rara partendo dal racconto di emozioni e paure che fanno parte della vita quotidiana di tutti noi. A queste, per chi è raro, può aggiungersi anche la paura di sentirsi escluso, perché spesso le malattie rare non hanno nome, diagnosi o cura. Il risultato è un appello, che abbiamo portato sui social network, a conoscere e comprendere le malattie rare e chi ne è affetto attraverso l’uso inclusivo delle parole. Siamo orgogliosi di avere avuto al nostro fianco UNIAMO, l’associazione che più rappresenta i malati rari in Italia, e Parole O_Stili, che ha fatto della comunicazione non ostile e inclusiva, anche e soprattutto in Rete, il proprio Manifesto. Siamo convinti che solamente promuovendo una maggiore conoscenza delle patologie rare, incoraggiando il dialogo e “normalizzando” il lessico, sarà possibile abbattere le troppe barriere sociali che ancora esistono. Perché le parole siano davvero ponti verso l’altro”.

Aggiunge Luca Cortesini, Chief Creative Officer DDB Group Italy: “Il coraggio di affrontare le paure nella nostra vita, grandi o piccole che siano, lo troviamo nel sapere che non siamo gli unici a doverlo fare. E’ un esperienza condivisa. Ma affrontare qualcosa che non si conosce significa essere soli contro un avversario invisibile. Per questo l’unico modo per aiutare le persone affette da malattie rare è dare voce a qualcosa che non ha un nome. Siamo orgogliosi di aver iniziato la nostra collaborazione con Sanofi Italia su un tema così sensibile e importante”.

Credit

Agency: Gruppo DDB Italia

Chief Creative Officer: Luca Cortesini

Creative Director: Samantha Scaloni

Art Director: Stefano Tunno

Copywriter: Milton Siclari

Account Director: Davide Bergna

Strategic Planner: Sara Pasquinucci

Social Meda Manager: Francesco Andreose

Content&PR Manager PHD Italia: Elena Schiavone

Content&Digital PR Executive PHD Italia: Fabiola Andiolo

Head of Communications Sanofi Italia: Alessandro Aquilio

Communications Business Partner Specialty Care Sanofi Italia: Alice Manfredini

Cdp: Karen Film

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy