For Good
Powered by Made in Genesi

Una campagna di fundraising per entrare nella storia

Made in Genesi firma la campagna dell’Università di Padova destinata alla raccolta fondi per il nuovo Museo della Natura e dell’Uomo.

Il progetto è imponente: un polo museale multimediale e innovativo che raccoglierà quattro ricchissime collezioni provenienti dai preesistenti musei di Paleontologia/Geologia, Mineralogia, Antropologia e Zoologia.

Il museo rappresenta la principale eredità che l’Università lascerà a Padova e a tutto il Paese in occasione del suo ottocentesimo anniversario. “Una campagna molto importante per la nostra agenzia”, sostiene Alfredo Visca, founder e commercial director. “Questo lavoro ci ha consentito di legare tra loro la nostra passione per la comunicazione e la nostra attitudine a valorizzare la cultura come elemento diversificante. Collaborare con una delle più prestigiose università italiane contribuisce a posizionarci come agenzia values-oriented”.

Sviluppata fianco a fianco con i responsabili del fundraising dell’Università, la comunicazione, ideata e realizzata da Made in Genesi si articola principalmente in affissioni e spot. C’è un protagonista indiscusso: il donatore stesso.

Il claim della campagna si rivolge direttamente ai donor con un messaggio forte e chiaro: ‘entra nella storia’. Offrendo il proprio contributo, ogni cittadino, potrà infatti lasciare un segno indelebile nella storia della università e della cultura. Come spiega Paolo Simonini, direttore creativo e copywriter, la campagna risponde a un duplice obiettivo: “Da un lato stimola l’azione di fundraising esaltando la partecipazione attiva dei donatori con una call to action incisiva e, dall’altro, delinea le caratteristiche distintive del Museo della Natura e dell’Uomo, punto d’incontro tra cultura scientifica e innovazione”.

Il donatore è coinvolto nella comunicazione anche a livello visivo e narrativo. Stampa e affissione presentano una galleria fotografica di personaggi studiata ad hoc per evidenziare i diversi tipi di donatori. Elemento distintivo e comune a tutti i ritratti è una cornice. Il simbolo è inequivocabile: il personaggio inquadrato nella cornice è entrato dinamicamente nella storia. Lorenzo Assennato, art director della campagna, spiega la genesi dei visual: “Era fondamentale creare un continuum tra il visual e coloro che lo stanno guardando, così da renderli da subito partecipi e non solo spettatori. L’elemento chiave è la cornice, una porta da attraversare che mette al centro il donatore e il suo gesto, come un’opera da valorizzare e celebrare”.

Lo spot è stato realizzato dalla casa di produzione Piuma Film dell’agenzia e sviluppato con un respiro narrativo ampio e coinvolgente. Una visita al museo – ancora in via di realizzazione – si trasforma per una famiglia in un’avventura inaspettata. Dagli spiragli delle porte appaiono immagini stupefacenti del museo che verrà, come a offrire un’anteprima sui contenuti scientifici e tecnologici che presto saranno a disposizione dei visitatori.

“Il Museo della Natura e dell’Uomo nasce all’interno di una location davvero suggestiva, che ha reso ancora più efficaci le immagini che abbiamo girato per lo spot, ma anche per le interviste a docenti e curatori dell’Università», afferma Federico Canino, direttore di produzione. “Ogni inquadratura evidenzia ambienti unici e molto curati, a cui abbiamo aggiunto un pizzico di magia con il VFX”. La musica originale, composta dall’agenzia, accompagna le immagini con un tocco fortemente cinematografico.

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Vimeo framework” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy