Riva in the movie, quando la comunicazione è d’autore. Favino protagonista del corto nato dalla creatività di Armando Testa. Produce Little Bull per la regia di Federico Brugia, colonna sonora di Flavio Ibba e Danilo Madonia. Anteprima al Festival di Venezia. Un inno al cinema e alla sua meravigliosa potenza

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Google Youtube” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Pierfrancesco Favino attraversa Piazza San Marco, poco prima dell’alba, tra riflessi di luna che penetrano una suggestiva nebbia, per salire a bordo di un mitico Aquariva. Obiettivo: solcare le acque dei canali veneziani per consegnare a un misterioso destinatario un altrettanto misterioso oggetto in mogano. Il finale, a sorpresa, è tutto da vedere.

‘Riva in the movie’, questo il titolo del cortometraggio, vuole essere un inno al cinema e alla sua meravigliosa potenza. Tutto girato a Venezia, tra Piazza San Marco, il ponte di Rialto, il Lido e il Palazzo del Cinema, è un viaggio tra i canali e le meraviglie della ‘città più bella del mondo’.

“Celebrare il cinema con le meravigliose barche Riva, protagoniste di tanti film, che hanno fatto conoscere in tutto il mondo lo stile e il primato creativo del Made in Italy: questo è ciò che ci ha ispirati a realizzare Riva in the Movie un intenso cortometraggio con protagonista l’attore italiano più bravo e famoso nel mondo, Pierfrancesco Favino, circondato dallo splendore di Venezia”, commenta in una nota Alberto Galassi, Amministratore Delegato di Ferretti Group. ”Riva in the movie è dedicato a chi crede nel potere magico dell’immaginazione e del talento.”

Un sodalizio col cinema di lungo corso quello dell barche Riva: dai kolossal più celebri ai grandi successi italiani come Mambo, La Baia di Napoli e Il Sorpasso, dalla saga di James Bond ai film d’autore pluripremiati, come La Grande Bellezza, agli action movies come Nikita o Man in Black. Il tutto è anche raccontato in un libro dallo stesso titolo del film, in uscita in questi giorni: 300 pagine, 39 film con locandine originali, centinaia di splendide immagini di scene e backstage, 77 attrici e 110 attori.

Riva in the movie è stato realizzato, con il contributo e la collaborazione essenziale del Comune di Venezia, da Little Bull Studios del GRUPPO ARMANDO TESTA, con concept creativo di Armando Testa e regia di Federico Brugia, musica di Ibba e Madonia per RED ROSE PRODUCTIONS. Protagonista Pierfrancesco Favino, Nastro d’Argento, David di Donatello 2020 e membro dell’Academy, accompagnato da Beatrice Schiaffino e Andrea Bordoli.

Per documentare il legame tra Riva e il cinema, sarà allestita anche una mostra presso il Gritti Palace, che già ospita la Riva Lounge affacciata sul Canal Grande. La mostra racconterà attraverso immagini le tante pellicole in cui le barche Riva hanno recitato un ruolo importante, spesso da protagonista, insieme a dive e divi nazionali e internazionali.

“Sono orgoglioso di aver contribuito come agenzia – sottolinea in una nota Marco Testa, Presidente Gruppo Armando Testa – ad una operazione culturale e di rilancio del sistema e delle eccellenze italiane in un momento così particolare. Fantasia e creatività sono il carburante prezioso del Made in Italy, che mai come in questo momento ha bisogno di essere sostenuto e incoraggiato”.

Per Armando Testa sotto la Direzione Creativa esecutiva di Michele Mariani, hanno lavorato la Copywriter Sara Greco, e l’Art Director Barbara Ghiotti.

La colonna sonora originale che accompagna il film, realizzata da Red Rose Productions e composta da Flavio Ibba e Danilo Madonia, regala nel finale un omaggio a Nino Rota, compositore che ha reso indimenticabili tanti film di Fellini.

Related articles

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy