Updating

Create a Cleaner World, Reckitt Benckiser presenta il progetto #GreeneRB per fare centro anche in Italia

Disegno creato dall’artista Manlio Tuscia in occasione della conferenza stampa che si è tenuta a Milano

Reckitt Benckiser, produzione di beni di largo consumo nei settori della salute, igiene e pulizia della casa, ha presentato a Milano #GreeneRB, progetto che ha l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale e di sviluppare un modello di business responsabile, innovativo e sostenibile.

La multinazionale, in linea con i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite, aveva già intrapreso un percorso di responsabilità sociale per creare un mondo più pulito. E’ in questo quadro che si inserisce il progetto #GreeneRB di RB Hygiene & Home Italia

Gli obiettivi global della holding, che dal 2012 ha intrapreso questo percorso di sostenibilità, spaziano dalla riduzione del 35% del consumo di acqua nella produzione a livello globale entro il 2025 all’utilizzo del 100% di plastica riciclabile nei packaging RB e utilizzo di almeno il 25% di plastica riciclata all’interno degli stessi entro il 2025, fino alla riduzione del 40% delle emissioni di anidride carbonica entro il 2020.

A livello locale, invece, le azioni concrete si sviluppano nelle 5 aree strategiche: acqua, plastica, gestione interna, partnership virtuose e mobilità.

  1. A difesa dell’acqua: un uso consapevole delle risorse. A questo riguardo, la Società si impegna attivamente per ridurre i consumi di acqua nella quotidianità, ad investire nella ricerca di riformulazioni di prodotto che tengano conto di questa risorsa così preziosa, ed a promuovere la cultura del risparmio anche internamente con diverse attività di sensibilizzazione.
  2. Prodotti sostenibili e a ridotto impatto ambientale. Dalla riciclabilità delle confezioni attraverso l’impiego di etichette perforate (per facilitarne la raccolta differenziata), al raggiungimento dei trigger refill in plastica 100% riciclata; dalla modifica del packaging da PE a PET, dove possibile, all’aumento dell’offerta dei doy pack come alternativa ai flaconi e ai barattoli.
  3. Ufficio sostenibile: #GreeneRB è un progetto a 360° che coinvolge direttamente anche tutti i dipendenti. RB Italia ha avviato un programma che prevede campagne di comunicazione interna, workshop, attività e momenti di confronto per sensibilizzare la popolazione aziendale. Inoltre, anche gli uffici stanno subendo una trasformazione in termini di sostenibilità: entro il 2019 sarà eliminata il 100% della plastica non riciclabile, e sono previste anche la diminuzione del 15% dell’utilizzo della carta e del consumo energetico. Obiettivi che si sposano con azioni concrete già avviate e che stanno portando ai primi importanti risultati, come l’esclusione totale di bicchieri di plastica e boccioni dell’acqua, rispettivamente sostituiti da bicchieri riciclabili nell’umido e fontanelle collegate alla rete idrica. Regalando ad ogni dipendente una borraccia in alluminio è stato calcolato un risparmio annuo di 35 mila bicchieri di plastica. O ancora dalla sostituzione dei ticket cartacei con la tipologia elettronica paperless.
  4. Partner per l’Ambiente: il progetto si pone anche l’obiettivo di creare un network di valore stringendo delle partnership, ad esempio con l’Università Bocconi di Milano, con importanti stakeholder. La volontà principale è quella di costruire relazioni capaci da un lato di liberare nuova energia, alimentando un’economia sociale che restituisca valore al territorio e alla società, e dall’altro di dare vita a un movimento positivo e generativo.
  5. Mobilità sostenibile: RB Hygiene & Home Italia, laddove è possibile, fa viaggiare le sue merci in mare o su ferrovie e, a partire da gennaio 2019, ha inserito modelli di auto ibride nella Car Policy aziendale. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un’app di sharing mobility per i dipendenti, azioni che insieme consentiranno una riduzione del 60% della Co2 entro il 2021.

“Il connubio Business Responsabile e Innovazione, senza la quale non c’è business, è ciò che rende una multinazionale attenta alle richieste dei propri consumatori, e quindi all’avanguardia e capace, nel suo piccolo di contribuire ad un miglioramento delle condizioni ambientali attuali”, ha commentato in occasione dell’incontro stampa che si è tenuto a Milano Enrico Marchelli, Regional Director Italia, Grecia e Israele RB Hygiene Home. ” Sono padre di famiglia e anche come genitore non posso non pensare al futuro dei miei figli, il mio lavoro è diventata la mia missione, per loro e per tutte le nuove generazioni. Siamo orgogliosi di essere parte di un gruppo che sta facendo della sostenibilità un valore centrale e strategico. Vogliamo preservare le risorse del Pianeta attraverso azioni concrete che riducano il nostro impatto ambientale. Come RB Hygiene Home Italia vogliamo fare ovviamente la nostra parte, nel territorio in cui operiamo. Abbiamo avviato il progetto #GreeneRB  per coinvolgere tutti, partendo dalla nostra popolazione aziendale fino ad arrivare ai nostri partner e stakeholder esterni. In questo percorso i pilastri della sostenibilità – difesa dell’acqua, prodotti, mobilità e uffici sostenibili e partner per l’ambiente – ci guideranno nel compiere azioni concrete in questo percorso”.