Rubriche

Anche in Italia è finalmente possibile inviarsi denaro tra privati come si fa con le foto, video, messaggi, mail. Senza commissioni, sottoscrizioni, fee e senza bisogno di avere un conto in banca. Basta scaricare l’app Circle Pay e il gioco è fatto. Pure la campagna di comunicazione, visto che il passaparola ne sarà presupposto, insieme alle Rp, affidate a BPress. Target di riferimento i millennial, ma siamo certi conquisterà tutti

Soprattutto perché utilizzarla è semplice, come dimostra questo video

e come spiegano Jeremy Allaire e José M. Cobiàn, rispettivamente Ceo e Regional Lead Southern Europe Circle, intervistati ieri a Milano in occasione della conferenza stampa di lancio dell’App.

Il modello di business? Inesistente. Almeno per quanto riguarda le transazioni, dove l’obiettivo è connettere sempre più persone offrendo un servizio free (nel solo mese di agosto sono stati scambiati oltre 2 miliardi di dollari in crypto-asset). Il business, infatti, arriverà dal futuro, grazie a ulteriori prodotti finanziari che si andranno a definire.