28
Jun

Costruita sulla piattaforma Microsoft Azure, Peekabeat riesce a riconoscere lo stato d’animo dell’utente e a consigliare ad esso la playlist più adatta in quel preciso istante.

La pubblicazione di Peekabeat rivela un apporto tecnologico da parte di AQuest, l’app infatti sfrutta il sistema di codifica delle espressioni facciali (FACS) per riconoscere le emozioni istantanee dell’utente, interagendo con il servizio di streaming Spotify per fornire all’utente brani musicali che si adattano al suo mood.

Peekabeat non è solo un’app: il servizio può essere utilizzato anche via desktop dal sito peekabeat.com; sia l’applicazione che la funzionalità web utilizzano tecnologie Microsoft (Azure Web App, Azure Cognitive Services, Emotion API).

Ma come funziona concretamente Peekabeat? Il sistema invita l’utente a scattarsi un selfie o a caricare una foto dalla galleria dello smartphone; ugualmente, se utilizzato da desktop, si può abilitare la webcam oppure fare un upload manuale. Mentre la versione web genera una preview musicale di 30 secondi, l’app mobile suggerisce una playlist completa, dando comunque la possibilità all’utente di variare la selezione sulla base di sette differenti stati d’animo. L’app permette inoltre di condividere sui principali social network l’azione effettuata.

Peekabeat è già disponibile per iOS (Apple) e attualmente in sviluppo per altri marketplace, incluso quello di Microsoft. Il progetto sarà ufficialmente presentato a settembre 2017 durante un esclusivo evento a Casa Microsoft, a Milano.










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie