24
Jun

Grand Prix Film assegnato a We’re the Superhumans’ di Blink Productions, London/4creative, London per Channel 4. Il Presidente di giuria Pete Favat, Chief Creative Officer, Deutsch North America, USA, ha spiegato che la giuria quest’anno ha voluto premiare lavori coraggiosi, provocatori, in grado di far fare alla industry un salto in avanti. “We’re the Superhumans’ ha avviato una nuova conversazione sulla rappresentazione della disabilità e il confronto con il diverso. Spingendo l’umanità oltre”. 2609 iscrizioni e 85 Leoni assegnati: 14 Ori, 28 Argenti e 42 Bronzi.

Film Winners

Grand Prix Integrated vinto da ‘Boost Your Voice’ di 180LA, Santa Monica per Boost Mobile (anche Grand Prix Promo & Activation).  Dice il Presidente di giuria Khai Meng, Worldwide Co-Chairman & Chief Creative Officer Ogilvy: “La vera integrazione è nei lavori che trascendono il media e si integrano con la cultura e la società”. 240 iscrizioni assegnando 11 Leoni: 2 Ori, 5 Argenti, 3 Bronzi.

Integrated Winners

Grand Prix Titanium a ‘Fearless Girl’ di McCann New York per State Street Global Advisors (il video in apertura – anche Grand Prix PR, Outdoor e Glass). Un progetto disruptive, irriverente e fuori dagli schemi, così lo ha definito il Presidente di giuria Tham Khai Meng. “La statua di bronzo svetta come una icona permanente. La cultura è pronta ad abbracciarla. E’ lo zeitgeist, rappresenta lo spirito del nostro tempo”. 217 iscrizioni sfociate in 4 Leoni, 3 Titanium + il Grand Prix.

Titanium Winners

L’Italia

1 Oro + 1 Argento a  Jackie/Heineken di Publicis Milan

Premi speciali

Durante la serata di premiazione, assegnato a David Droga, Founder & Creative Chairman Droga5, il Lion of St. Mark. Nel corso della sua carriera, Droga ha vinto oltre 70 Leoni d’Oro, così come 16 Grand Prix e Titanium. A questo Festival la sua agenzia è stata premiata con 3 Ori, 2 Argenti, 6 Bronzi e il Grand Prix Cyber con ‘Did you Mean Mailchimp?’

Burger King è Creative Marketer of the Year.

Allo Screen Writer, Director, Campaigner & Co-Founder di Red Nose Day, Richard Curtis, è stato assegnato il LionHeart Award per il suo perenne impegno in iniziative sociali.

Il Grand Prix for Good è andato a The Refugee Nation di Ogilvy New York for Amnesty International.

Network of the Year BBDO Worldwide, Ogilvy & Mather seconda, McCann Worldgroup terza.

Agency of the Year Clemenger BBDO Melbourne, seconda AlmapBBDO, Sao Paulo, terza McCann New York.

Independent Agency of the Year Droga5 New York, seconda Wieden+Kennedy, Portland, 4creative, London terza.

Holding Company of the Year WPP, seconda Omnicom, terza Interpublic Group.

The Palme d’Or, casa di produzione più premiata, vinta da MJZ, USA, seconda Smuggler, USA, terza The Mill, USA.

 










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie