Youmark

WomenXImpact 2021, parola alle protagoniste. Darya Majidi, Founder e Ceo Daxo Group e Daxolab: gli algoritmi di Intelligenza Artificiale devono essere creati con un approccio inclusivo e olistico. Ecco le 6C che cambiano il mondo: Consapevolezza, Cultura, Community, Competenze, Cuore e Coraggio

In attesa dell’edizione 2021 di WomanXImpact al via il prossimo 30 settembre, a Bologna e on line, dalla voce delle sue protagoniste il senso di un Summit made in Italy che vuole creare la community femminile più grande del mondo. Le donne non sanno fare sistema? Se vorresti rispondere sì, è il caso di ricrederti.

Perché hai deciso di diventare speaker di WomenXimpact e perché è importante che ci sia in Italia una manifestazione di questo tipo? 

In questo momento storico imprenditrici tech, con alle spalle 30 anni di esperienza e di imprenditoria sono rare. Noi imprenditrici possiamo essere delle importanti role model per supportare le più giovani a credere in se stesse e a investire nelle 3C in cui io credo: Competenze per stare ai tavoli che contano, Cuore per trasformare i nostri sogni in realtà e Coraggio per osare e prendersi responsabilità.

Cosa vuoi lasciare come messaggio prioritario al pubblico che ti ascolterà?

Le tecnologie della quarta rivoluzione industriale stanno plasmando il mondo. Ma ad oggi solo il 13% della forza tech è rappresentato dalle donne. Noi donne non possiamo delegare la creazione del futuro agli uomini. Specialmente gli algoritmi di Intelligenza artificiale devono essere creati con un approccio inclusivo e olistico.

Nel tuo specifico settore, c’è ancora bisogno di parlare di problemi legati alla parità di genere? Se sì, perché e in che modo pensi si possano trovare delle soluzioni? 

In tutti i settori ci sono problemi di gender gap. Le soluzioni sono state espresse nel manifesto della Community Donne 4.0, che ho fondato: più donne 1) nella rappresentanza, 2) nell’imprenditoria, 3) nella leadership, e bambine e ragazze più consapevoli dei lavori del futuro.

Il tuo maggior successo e il tuo maggior fallimento e cosa hai imparato da entrambi?

Maggior successo: aver creato in Italia 6 aziende tech, aver creato un incubatore per le startup innovative nella mia città e con la Community aver impattato la vita di migliaia di donne. Maggior fallimento: scelta sbagliata di soci.

Chi è Darya Majidi
Imprenditrice, laurea in informatica, master in economia, esperta di intelligenza artificiale, Founder e Ceo Daxo Group, società di consulenza strategica, Founder e Ceo Daxolab, incubatore di imprese. È stata assessora all’innovazione del Comune di Livorno, vicepresidente di Confindustria Livorno e docente in prestigiose università a livello internazionale. Mentore, speaker, autrice del libro ‘Donne 4.0’ manifesto della Community Donne 4.0 da lei fondata e di ‘Sorellanza Digitale’.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy