Youmark

Per Connexia primo semestre a +45%. D’Ammassa: “Ci sentiamo pionieri dell’innovazione: non abbiamo mai avuto paura di anticipare e promuovere il cambiamento, né di accompagnare i brand attraverso le sfide della digital & creative transformation”

Paolo d’Ammassa, Ceo & Founding Partner

Il bilancio positivo registrato nel primo semestre 2021 consolida al rialzo i risultati pre-pandemia, premiando il lavoro dell’agenzia di connettere comunicazione e business.

“Siamo indubbiamente più che soddisfatti dell’andamento registrato nel primo semestre dell’anno, soprattutto perché la crescita arriva in concomitanza con la nostra scelta di diventare Società Benefit e di mettere al centro del nostro piano di sviluppo le persone e il loro benessere. Il work-life balance è centrale per Connexia al pari dell’intersezione delle competenze e della capacità di intercettare e accompagnare il cambiamento nelle organizzazioni complesse”, dichiara nella nota Paolo d’Ammassa, Ceo & Founding Partner. “Il mercato attraversa ora una fase di ottimistica ripresa, di cui stanno beneficiando tutti i player che negli anni scorsi hanno saputo prevedere e attuare la trasformazione digitale all’interno delle proprie organizzazioni”.

“In Connexia – prosegue –  ci sentiamo pionieri dell’innovazione: non abbiamo mai avuto paura di anticipare e promuovere il cambiamento, né di accompagnare i brand attraverso le sfide della digital & creative transformation. Per noi è essenzialmente una questione di approccio: studiamo il mercato, ne interpretiamo trend ed evidenze, precorriamo i segnali di cambiamento e aiutiamo i nostri clienti a tradurli all’interno delle proprie organizzazioni. I nostri clienti ideali sono, oggi, le realtà di medie-grandi dimensioni che vogliono innovare, sperimentare, semplificare: in una parola «cambiare» le modalità di comunicare e di generare valore. I brand ci scelgono per il nostro approccio multidisciplinare e per la nostra solidità, per la capacità di costruire progetti rilevanti”.

Per la seconda parte dell’anno l’obiettivo è di consolidare il trend positivo, in particolar modo per quanti riguarda lo sviluppo della divisione Connexia Health e l’offerta di servizi di monitoring, protection e search intelligence attraverso la suite proprietaria SeoDefender, e chiudere il fatturato 2021 a +25/27% sul 2020.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy