Youmark

DUDE e Plasmon di nuovo in tv con la campagna di brand per raccontare la filiera produttiva italiana

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Vimeo framework” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Dopo aver lanciato a gennaio la campagna ‘Sai sempre da dove arriva’, Plasmon torna in tv con una campagna di brand sempre firmata DUDE.

Un nuovo soggetto tv di 20” che racconta il quarto episodio di Creature Misteriose, la campagna di brand del marchio centenario. Ritorna nuovamente al centro della creatività il concetto di Filiera Produttiva, con un focus sull’Italia, paese in cui Plasmon da sempre produce i suoi prodotti.

Il film racconta il momento della pappae quanto possa essere un’incognita per i neo-genitori. Il claim finale gioca con le dinamiche classiche del momento della pappa: ‘anche se non sai mai dove andrà a finire, con Plasmon Sai sempre da dove arriva’.

Il film sarà on air insieme agli altri 2 episodi sia in tv che sul web a partire dal 19 aprile, andando a completare il lavoro di brand iniziato nel 2018.

Francesco Meschieri

“Questo nuovo spot segna per noi un momento importante del nostro progetto dedicato alla Filiera Italiana”, spiega nella nota  Francesco Meschieri, Head of Marketing The Kraft Heinz Company, l’azienda che ha in portafoglio il brand Plasmon. “Abbiamo investito, e continuiamo a farlo, per rafforzare qualità, sicurezza e tracciabilità della nostra filiera produttiva, mettendo al centro le materie prime italiane. Siamo così orgogliosi di questo che vogliamo raccontarlo ai nostri consumatori con la massima trasparenza. Questo spot, che si inserisce all’interno di un piano di comunicazione integrato a 360° gradi, è il modo più bello per farlo, specie in questo momento anche per ringraziare i nostri colleghi dello stabilimento di Latina e tutti gli operatori lungo la filiera che ci permettono di arrivare sugli scaffali nonostante le difficoltà che stiamo affrontando”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy