Youmark

Bahlsen lancia la nuova brand identity e assegna ad AUGE Design anche il lavoro strategico e di rebranding di Leibniz e Pick Up!

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Vimeo framework” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Dopo più di un anno di lavoro e pianificazione, il risultato della collaborazione tra il brand di biscotti tedesco, Bahlsen, e AUGE Design vede la luce a livello globale.

Iniziata lo scorso anno, a seguito di una gara fra agenzie internazionali, la collaborazione si è svolta dapprima sul piano strategico attraverso la definizione di una visione del futuro dell’azienda, lo studio del brand e l’identificazione di un nuovo ruolo per i suoi prodotti.

Il pensiero strategico è stato seguito da un lavoro di brand redesign che consisteva nello studio di un brand space capace di riflettere la storia e l’attitudine di Bahlsen. Il primo passo è stato il rinnovamento del logo. AUGE ha ridisegnato il logo del brand e lavorato all’introduzione di un blu nuovo, diverso e più importante.

Infine, la parte più corposa del progetto. Auge Design infatti ha lavorato allo sviluppo del packaging per più di 80 prodotti suddivisi in 4 linee differenti, coprendo tutta l’offerta commerciale di Bahlsen con un risultato di grande impatto a scaffale.

Tutti gli elementi di design, dalle scritte e i colori alle finiture e i materiali, sono stati scelti con l’obiettivo di preservare lo spirito artigianale tedesco, celebrare la bellezza e la bontà del biscotto e raggiungere premiumness e distintività.

“Siamo lieti di incaricare Auge di lavorare su Leibniz e PickUp! dopo il loro eccezionale lavoro svolto sul marchio Bahlsen. Nel corso degli anni, molte agenzie di design hanno setacciato i nostri archivi alla ricerca di risorse chiave come la firma Bahlsen e il logo TET, ma Auge ha fatto un lavoro brillante nel riunire questi elementi in un concetto di design che riteniamo meravigliosamente equilibrato, audace ma classico”, commenta nella nota Phil Rumbol, Ceo Bahlsen Group.

Davide Mosconi, Auge Design, Executive Creative Director, aggiunge: “Avevamo due importanti obiettivi da raggiungere, essere fedeli a una gloriosa eredità e rendere un prodotto FMCG affascinante e innovativo sullo scaffale”.

Nell’ambito del rebranding, l’agenzia ha strategicamente preservato ed enfatizzato le radici del marchio e ha dato nuova vita ad elementi distintivi quali ad esempio il TET, un segno che significa letteralmente ‘freschezza e qualità eterne’.

In virtù del lavoro svolto, Bahlsen ha deciso di affidare ad AUGE Design anche la valutazione strategica e il rebranding degli altri marchi del proprio gruppo, Leibniz e Pick Up!

Miriam Frescura, Auge Design, Design Director), spiega: “Essere un’icona significa diventare immediatamente riconoscibile, forte e distintivo, qualcosa di impossibile da copiare, un esempio di audacia. Abbiamo deciso di enfatizzare l’elemento più determinante, la firma blu, facendola esplodere sulla confezione e di abbinarla a un sistema di fondo multicolore che cambia con i sapori. La fotografia dei prodotti doveva essere iconica tanto quanto la firma. I biscotti Bahlsen sono come un’opera d’arte, frutto di un minuzioso lavoro artigianale – per questo li abbiamo posti in posizione centrale direttamente sulla firma sopra una sorta di piedistallo grafico. Tutt’intorno alla confezione inseriamo le viste multiple del biscotto, corredate da a un meticoloso lavoro di storytelling“.

Federica Ariagno, (Auge Design, Creative Partner, concludeDal punto di vista strategico, questo è uno dei lavori più rilevanti che abbiamo svolto lo scorso anno. Ma oltre al grande risultato raggiunto, quello che ha fatto davvero la differenza è stata la soddisfazione di una totale collaborazione con il cliente. Abbiamo capito subito le esigenze e i sogni di Bahlsen e condiviso la loro stessa visione. Ci siamo divertiti molto a costruire insieme il futuro della marca un biscotto alla volta. E siamo pronti a ricominciare da capo con Leibnitz, un’altra bellissima sfida”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy