Interactive

WPP e SuperAwesome annunciano una partnership globale per garantire e difendere la privacy degli Under 16

WPP e SuperAwesome, la principale piattaforma tech per i bambini, hanno annunciato una partnership, attiva nell’ecosistema digitale globale, allo scopo di accrescere gli standard di privacy per i più piccoli tra gli internet surfer.

Con i bambini che rappresentano il 40% di tutti i nuovi utenti di Internet, la partnership intende rimediare agli squilibri dell’infrastruttura Internet di oggi, progettata per gli adulti. Questa collaborazione vuole impegnare ulteriormente i brand nel rispetto, in modo autonomo e responsabile, delle leggi sulla privacy globali approvate in moltissimi Stati, quali COPPA (USA), CCPA (California), GDPR-K (Europa) e Age Appropriate Design Code (Regno Unito). Tutte leggi e norme che sono state appositamente progettate per proteggere i minori online e garantire che vengano utilizzate tecnologie ‘Zero Data’, nella gestione delle loro relazioni digitali.

Le agenzie e i clienti del Gruppo WPP avranno accesso al team kidtech di SuperAwesome e alla sua piattaforma di engament sicura per i bambini, incluso il programma di certificazione KidAware, che garantisce che l’impegno online sia conforme alle più recenti normative sulla privacy e agli standard accettati dal mondo pubblicitario. La partnership si basa sui controlli esistenti, che GroupM ha contribuito a implementare, che esclude o minimizza il rischio di esposizione a contenuti non idonei per i bambini nei social media.

L’ampio uso della tecnologia da parte dei bambini, a partire dalla più tenera età, continua ad accrescere l’importanza dell’argomento: con quasi metà dei bambini del mondo, a casa durante la pandemia di coronavirus, che trascorrono il 50% in più del proprio tempo sui display di smartphone, tablet e PC, la necessità di esperienze digitali sicure e affidabili non è mai stata così cogente.

“Stiamo già assistendo a grandi cambiamenti nella vita familiare a causa della pandemia di coronavirus, cambiamenti che si trasferiscono nel mondo in cui tutti interagiamo con la tecnologia quotidianamente”, dichiara Mark Read, CEO di WPP. “La partnership di WPP con SuperAwesome fa parte del nostro impegno per garantire la sicurezza dei più piccoli mentre interagiscono con i contenuti online. Diventare il punto di riferimento per la privacy digitale dei bambini ci permette di offrire offrire ai nostri clienti l’accesso a strategie leader del comparto, con particolare attenzione alla privacy per gli spazi multimediali e digitali Under 16”.

“Le opinioni dei più giovani rivestono una crescente importanza nella famiglia e nella società tutta”, conclude Dylan Collins, CEO di SuperAwesome. “È un imperativo aziendale far evolvere il modo in cui interagiamo con il pubblico Under 16, soprattutto poiché i modelli di consumo digitale saranno cambiati per sempre dalle attuali esperienze con i vincoli imposti dalla pandemia. Siamo orgogliosi di lavorare con WPP e i loro clienti a diffondere proattivamente le migliori pratiche per garantire un engagement digitale sicuro per i bambini”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy