Interactive

‘Wake Up Innovators’, con Connexia e BVA DOXA appuntamento il 26 febbraio con l’Innovazione Sociale

Connexia e BVA DOXA ospitano il quindicesimo appuntamento con ‘Wake Up Innovators‘, ciclo di incontri dedicati a cultura digitale, scienza, innovazione, comunicazione disruptive.

Social Innovation: from a nice to have to a need to have’: ospite del primo talk del 2020 è Lucia Dal Negro, co-founder e CEO di De-LAB S.r.l. Con la moderazione di Italo Marconi, Chief Innovation Officer di CONNEXIA, verrà approfondito il tema dell’Innovazione Sociale, dai suoi primi affacci teorici nel mondo delle politiche europee per lo sviluppo, fino agli impatti concreti in ambito di CSR, reputazione di brand e internazionalizzazione etica d’impresa.

Al centro del confronto, alcuni esempi di progetti e servizi rivolti a comunità a basso reddito e attori marginali, secondo il modello del Business Inclusivo e dell’Innovazione Sociale, e il tema dell’evoluzione del ruolo del privato-profit all’interno della società, divenuto, da mero generatore di profitti, attore creatore di valore misurabile – anche sociale – per le comunità in cui opera.

 

WAKE UP INNOVATORS

Mercoledì 26 febbraio, ore 8.30 – 9.30

@Terrazza Connexia, Via Bartolomeo Panizza, 7 – Milano

Per registrarsi: wakeup.innovators@connexia.com

Chi è Lucia Dal Negro

Lucia Dal Negro si laurea nel 2006 in Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una tesi sul recupero della comunità di Srebrenica (BIH) dopo il genocidio del 1995, e completa la laurea specialistica nel 2009 con uno studio sulle coltivazioni di caffè sostenibile Nespresso in Costa Rica, dove studia sul campo il progetto ‘AAA’ presso l’INCAE Business School di San Josè.

Nel 2009/10 è visiting fellow presso l’UNEP/Wuppertal Institute collaborating Centre on Sustainable Consumption and Production e, lo stesso anno, collabora con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) per una ricerca su ‘The economics of Sustainable Consumption and Production’.

Nel 2011/12 si trasferisce a Londra per un MSc alla London School of Economics (LSE) in Developemnt and Environment, che conclude assieme a un Dottorato di Ricerca in Università Cattolica in ‘Istituzioni e Politiche’ (2010-2013).

Dopo un periodo di incubazione presso ENDEVA (Berlino), fonda De-LAB, agenzia di sviluppo specializzata nel coinvolgimento del profit in progetti ad impatto sociale in paesi poveri. Nel gennaio 2016 ricopre il ruolo di Social Innovation Manager presso un gruppo metalmeccanico bresciano, che diventa la prima azienda europea di settore certificata B-Corp (Business as a force for good). Nel marzo 2018 rientra full-time in De-LAB, diventato una Benefit Corporation, dove ricopre il ruolo di co-founder e CEO.

Lucia ha collaborato con la delegazione della Santa Sede presso gli Uffici ONU di Ginevra, curando i lavori del Primo Consiglio dei Diritti Umani, UNHCR e IOM (2006), ed è stata research fellow presso la Fondazione Giangicomo Feltrinelli per le aree di ricerca Ambiente e Salute Globale (2018-2019). Attualmente è advisor della Fondazione Giannino Bassetti per l’area tematica ‘Inclusive Health’.

Nel 2019 ha inoltre vinto il premio ANGI – Giovane innovatrice italiana – e lo StartUp Award per la categoria ‘Female Role Model of the Year’ – Italia.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy