Interactive

TikTok e Shopify insieme per lo sviluppo del social commerce attraverso video visualizzabili dagli utenti. In attesa dell’udienza del 4 novembre che potrebbe dare il semaforo verde alla app cinese

La piattaforma di eCommerce Shopify  sfrutterà le potenzialità di TikTok a scopo pubblicitario: secondo quanto annunciato dall’azienda canadese, l’accordo tra le due piattaforme prevede la possibilità per i venditori professionali di commercializzare direttamente i propri articoli attraverso video visualizzabili dagli utenti di TikTok e utilizzabili per realizzare transazioni.

In pratica l’accordo consente ai venditori online di creare campagne pubblicitarie con TikTok utilizzando l’app cinese, scaricata dall’app store e installata sulla piattaforma Shopify. Poi basterà utilizzare le funzioni di TikTok for Business ads Manager per creare video attraverso i quali si potranno effettuare acquisti sfruttando il sistema gestito da Shopify. Al momento queste funzionalità integrate sono disponibili negli Stati Uniti, dall’inizio del 2021 saranno a disposizione anche di eCommerce europei e del Sud est asiatico.

La partnership tra TikTok e Shopify permetterà all’app cinese di crescere anche nella battaglia contro le altre piattaforme social come FacebookInstagramWhatsapp, che si stanno profilando come temibili concorrenti per TikTok anche nell’eCommerce.
Dal canto suo, con la gestione diretta delle transazioni e le nuove funzioni, Shopify incrementa ulteriormente anche la sua posizione nel mercato delle piattaforme di vendita online, dove già occupa il terzo posto negli Stati Uniti dopo Amazon e eBay, e punta a sviluppare anche nuove modalità di vendita, in concerto con TikTok, nei prossimi mesi.

Spada di Damocle continua a essere però il contesto politico negli USA, dopo il decreto presidenziale con il quale Donald Trump metteva al bando TikTok se non avesse adempiuto a stringenti normative. L’accordo raggiunto tra Bytedance, proprietaria di TikTok, Oracle e Walmart non ottemperava a tutte le clausole richieste dal Presidente, per cui al momento la piattaforma video attende l’udienza il prossimo 4 novembre (un giorno dopo le elezioni presidenziali, per combonazione) che potrebbe dare il via libera formale a TikTok anche negli USA.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy