Interactive

Microsoft e Walmart alleati trasformerebbero TikTok in una piattaforma di eCommerce aperta ai creators

Con l’avvicinarsi della deadline del 15 settembre fissata dal Presidente USA per finalizzare la vendita di TikTok US (che comprende anche le attività in Canada, Australia e Nuova Zelanda) a un’azienda statunitense ci sono stati alcuni importanti sviluppi relativi a un potenziale accordo.

Tutto è iniziato con le dimissioni del CEO di TikTok Kevin Mayer, entrato a far parte dell’azienda poco più di tre mesi fa con l’obiettivo di espandere l’azienda cinese e i suoi servizi a livello globale. Ruolo che, come egli stesso ha affermato in una lettera ai dipendenti, verrebbe ‘snaturato’ in caso di vendita a un’azienda americana.

E poi c’è stata l’entrata in campo di Walmart al fianco di Microsoft, che ha sparigliato le carte soprattutto a Oracle vicina, secondo voci insistenti, a raggiungere un accordo con la proprità cinese che rispettasse i dettami della Casa Bianca.

Al momento non è ancora chiaro come Microsoft e Walmart si dividerebbero la proprietà di TikTok e quale tra le due società deterrebbe la maggioranza della azioni. Ciò che è certo è che il gigante della vendita al dettaglio ha lavorato recentemente a un nuovo programma chiamato Walmart+, simile ad Amazon Prime, nel tentativo di competere meglio con Amazon nell’ambito eCommerce. La società ritiene infatti che l’integrazione di eCommerce e pubblicità all’interno del social media possa davvero avvantaggiare i creators e gli utenti nei mercati in cui opera.

In una dichiarazione, Walmart ha comunque fornito maggiori dettagli sul motivo per cui ha deciso di collaborare con Microsoft: “Riteniamo che in una potenziale relazione con TikTok US, in collaborazione con Microsoft, si potrebbero aggiungere funzionalità chiave e raggiungere, e servire, sempre più clienti in ottica omnichannel, facendo al contempo crescere il nostro mercato con i dati di terze parti per sviluppare ancora di più le attività pubblicitarie. Siamo fiduciosi che una partnership tra Walmart e Microsoft soddisferà le aspettative degli utenti di TikTok negli Stati Uniti, calmando allo stesso tempo le preoccupazioni delle autorità di regolamentazione del governo degli Stati Uniti”.

Se Microsoft e Walmart vincessero l’offerta per TikTok, l’accordo fornirebbe a entrambe le società l’accesso a centinaia di milioni di consumatori, molti dei quali appartenenti alla fascia demografica più giovane, a cui potrebbero vendere i loro prodotti o utilizzare come audience per la pubblicità targetizzata.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy