Interactive

I giganti del tech si alleano per dar vita al ‘Metaverse Standards Forum’. Obiettivo: definire standard condivisi per l’industria che diano vita a un metaverso ‘open’

Alcuni tech giant, tra i quali spiccano Meta, Huawei e Qualcomm, hanno lanciato il ‘Metaverse Standards Forum‘, per tracciare le linee guida per l’intera industry, che assicurino la compatibilità tra i vari metaversi esistenti e quelli in futuro sviluppo, facendo sì che i mondi virtuali totalmente immersivi possano non solo parlarsi tra loro, ma essere anche aperti gli uni agli altri.

Il gruppo di lavoro esplorerà – e approverà – i molti modi in cui gli standard di interoperabilità potranno portare a un metaverso, sperabilmente unico, ma che sia realmente inclusivo e open. In una dichiarazione, il Forum ha illustrato i piani per lo sviluppo di una terminologia coerente e di linee guida per l’implementazione, oltre a vari progetti per promuovere la sperimentazione e l’adozione di standard metaversi.

Il forum è ospitato dalla società di software Khronos Group e vede tra i suoi partecipanti anche Adobe, Sony e gruppi di standardizzazione quali il World Wide Web Consortium. Apple è tuttavia un’assente di rilievo. Secondo Bloomberg, l’azienda starebbe lavorando a visori e caschi per la realtà mista, il che potrebbero posizionarla presto in diretta concorrenza con Meta – e il suo device Oculus – sul metaverso.

Il Metaverse Standards Forum è aperto gratuitamente a tutte le aziende, i gruppi di standardizzazione e le università e l’inizio degli incontri è previsto per luglio. Il presidente di Khronos, Neil Trevett, ha dichiarato che il forum è “una sede unica per il coordinamento tra le organizzazioni di standardizzazione e l’industria“, sottolineando la sua missione di “promuovere la standardizzazione pragmatica e tempestiva” del metaverso.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy