Interactive

Connexia, una data app per tracciare le donazioni delle aziende per l’emergenza Covid-19

Paolo d’Ammassa, CEO and Founding Partner Connexia

Solidarietà. Una parola ‘piena, e preziosa. Non si contano più, infatti, le iniziative solidali nel nostro Paese in sostegno della Protezione Civile, dei singoli ospedali, degli operatori sanitari e di tutte quelle categorie di lavoratori e soccorritori che combattono in prima linea ogni singolo giorno contro il Covid-19.

L’agenzia di comunicazione CONNEXIA con i suoi professionisti ha scelto di fare la propria parte mettendo a punto una data application per monitorare tutte le imprese impegnate attivamente nella lotta all’epidemia, mappando le donazioni in denaro e materiali effettuate dalle singole aziende e rappresentandole graficamente in forma di dati aggregati.

Una ‘mappa della generosità’, quindi, per dare volto e voce alle tante realtà che, con il loro contributo, di ora in ora vanno ad alimentare il fiume della solidarietà. Ma non solo. Un’occasione per lanciare un appello alla comunità civile, perché tutti diventino protagonisti contribuendo a segnalare le nuove donazioni.

“Come azienda, come cittadini, non possiamo, non sappiamo restare immobili. Questa iniziativa è il nostro modo di contribuire e restituire alla comunità, mettendo a disposizione uno spaccato di chi, nel mondo delle imprese, sta donando”, commenta nella nota Paolo d’Ammassa, CEO and Founding Partner di Connexia. “Il purpose aziendale non può e non deve ridursi ai soli statement: deve essere coerenza e racconto di valori condivisi. Le strategie delle aziende e le loro azioni hanno un impatto sulle comunità in cui operano e agiscono. In Connexia il commitment interno a fare concretamente è molto elevato, ed è un motivo di grande orgoglio per noi. Tutte le azioni che ci hanno visti in campo nelle ultime settimane – l’adesione all’iniziativa Solidarietà Digitale del Ministro per l’innovazione Paola Pisano, le due campagne probono per altrettante raccolte di fondi promosse da onlus particolarmente in prima linea in questo momento, la scelta di regalare knowledge per alimentare e diffondere la cultura digitale – nascono dal basso: il management si è limitato a condividerle e timbrarle, ma sono le nostre persone che si fanno instancabili promotrici di azioni concrete a sostegno della comunità civile”.

L’iniziativa è focalizzata sul mondo delle imprese. La data application non monitora le raccolte fondi promosse da istituzioni, organizzazioni, no profit o privati.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy