Interactive

AT&T fonde la sua controllata WarnerMedia con Discovery per 43 miliardi di dollari. Obiettivo: resistere ai colossi US e globali dello streaming, Netflix e Disney+

Il gigante statunitense delle telecomunicazioni, AT&T, ha annunciato la fusione tra la sua controllata, WarnerMedia, (acquisita nel 2018 per 85 miliardi di dollari) e il gruppo Discovery per 43 miliardi di dollari. L’operazione da vita a un nuovo leader global nel settore dell’intrattenimento, come evidenziano nella nota congiunta le due società.

Obiettivo dell’operazione: contrastare l’ascesa dei colossi streaming, in particolare Netflix e Disney+. Gli azionisti di AT&T riceveranno il 71% delle azioni della nuova società, mentre, quelli di Discovery possederanno il 29% della nuova società.

La nuova realtà “potrà contare su una delle biblioteche più ricche al mondo con quasi 200mila ore di programmazione iconica e riunirà oltre 100 dei marchi più amati, popolari e affidabili al mondo in un unico portafoglio globale, tra cui: HBO, Warner Bros., Discovery, DC Comics, CNN, Cartoon Network, HGTV, Food Network, Turner Networks, TNT, TBS, Eurosport, Magnolia, TLC, Animal Planet, ID e molti altri”, evidenzia il comunicato stampa.

La nuova società potrà fare affidamento su 52 miliardi di euro di entrate previste per il 2023, su 14 miliardi di euro di Ebitda rettificato, e su almeno 3 miliardi di dollari annui, frutto dei risparmi dalle sinergie sui costi previsti. L’operazione WarnerMedia, tuttavia, è chiusa in netta perdita per AT&T, che comunque potrà centrare l’obiettivo di aumentare gli investimenti e le capacità nei contenuti e nella programmazione originali; di creare più opportunità anche per i creatori indipendenti; e di servire i clienti con esperienze video innovative e coinvolgenti. Senza dimenticare che la fusione, prevista in chiusura a metà del 2022, posizionerà AT&T come una delle società a banda larga in fibra e 5G con la migliore capitalizzazione negli Usa.

“Costruiremo un nuovo capitolo insieme al team creativo e talentuoso di WarnerMedia e sulla base di un’eredità di quasi 100 anni nella narrazione. Questa sarà la nostra missione unica: concentrarci sul raccontare le storie più incredibili e divertirci un sacco a farlo”, ha dichiarato nella nota David Zaslav, Presidente e CEO di Discovery, che sarà anche la guida della nuova società nascente il cui consiglio di amministrazione sarà composto da 13 membri: 7 inizialmente nominati da AT&T e 6 da Discovery, incluso proprio Zaslav.

Related articles

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy