Interactive

Analisi di Giugno 2021 per l’Influencer Marketing: calano gli sponsored post (26.900, -10%), ma risalgono le interazioni generate. Chiara Ferragni prima tra i creator

È uscito il report mensile ONIM – Osservatorio Nazionale Influencer Marketing dedicato agli sponsored post degli influencer. Un’analisi per indagare andamento e caratteristiche dei post nati dalle partnership influencer-brand a Giugno. Grazie al supporto di TALKWALKER, l’Osservatorio ha monitorato e analizzato i post Instagram che utilizzano hashtag come #ad #adv #advertising #sponsored #sponsoredby #giftedby #sponsorizzato #suppliedby #supplied.

Un insight particolarmente rilevante perché capace di fornire all’osservatore un’istantanea sull’utilizzo e l’attivazione di campagne di influencer marketing in Italia.

“Grazie alla collaborazione del nostro partner Talkwalker”, scrive in una nota Matteo Pogliani, Founder ONIM, ogni mese rilasciamo un report capace di presentarci i dati riguardo i post Instagram contrassegnati dagli hashtag compliant. Volume, interazioni, topic ed i post sponsored più performanti per comprendere sempre meglio le dinamiche legate ai contenuti sponsorizzati”.

Ed ecco allora che, per il mese di Giugno 2021, le rilevazioni mostrano una calo dei post nati da collaborazione brand/influencer, ridottisi del 10% a 26.900 unità, ma una contemporanea ripresa delle interazioni generate, che salgono a 23 milioni (+16,8%) e ancora più di quelle per post, che raggiungono gli 855 procapite e mettono a segno un notevole +29,9% rispetto sempre al mese precedente: un dato che si lega a contenuti sponsored di maggior impatto lato follower. Un mese di Giugno, insomma, che è specchio della stagione estiva e che porta con sé quasi un azzeramento delle attività durante i weekend.

A livello di topic, i post sponsored registrano una sostanziale vicinanza ai temi ‘classici’, con una netta predominanza del genere femminile. Accanto a #Fashion, #beauty e #design troviamo infatti hashtag più classici lato collabs come #codice e #sconto. Interessante la presenta di #skincareroutine, hashtag molto ‘verticale’. Lato brand emerge la presenza di Naima e della sua campagna #wearenaima, segno della forte diffusione della stessa, orientata alla creazione di un buzz molto ampio e diffuso, utilizzando nano e microinfluencer per un’attivazione il più capillare possibile. Chiara Ferragni resta la creator di riferimento con ben 4 post nella top10 e con collaborazione estremamente trasversali (moda, beauty e food). Interessante e ‘diversa’ invece la collaborazione di Elettra Lamborghini con Autogrill.

Tra i top 10 anche due community (TML e Calciatori brutti) con attività connesse a Euro2020.

I contenuti prodotti restano per lo più le immagini con una fortissima connotazione data dalla presenza del creator stesso, elemento comune e trasversale.

Related articles

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy