Interactive

AI Technology e Big Data disegnano il futuro del mondo del marketing digitale. Lo IAB Data Day presenta questa rivoluzione: ‘meno promozione, più relazione’

Comprendere come il connubio tra big data e AI Technology stia cambiando il mondo del marketing e della comunicazione digitale rappresenta per i brand un asset sempre più strategico e necessario.

Per approfondire l’argomento IAB Italia, chapter italiano della più importante Associazione nel campo della pubblicità digitale a livello mondiale, ha organizzato oggi lo ‘IAB Data Day’, giornata dedicata a questo nuovo scenario, per scoprire soluzioni tecnologiche, strumenti di analisi e metodologie innovative, il tutto impreziosito da testimonianze e case study presentate da aziende d’eccellenza in questo campo.

Ha aperto l’incontro il contributo di Oracle che, con le parole di Luisella Giani, EMEA Head of Industry Transformation, ha ricordato come la rivoluzione in atto, che vede lo spostamento dell’advertising addressable sempre più verso i First e gli Zero Party data, sta creando un environment di “empatia digitale”, che utilizza gli algoritmi predittivi per disegnare uno scenario probabilistico. I CDP, le Customer Data Platform, invece, consentono di avere un visione unificata dell’utente, ricavata dal CRM, dalla Customer Automation e dal Data Lake. La prossima depracazione dei cookies di terza parte, ha concluso sintetizzando Giani, porteranno ad avere ‘meno promozioni, più relazioni’.

L’appuntamento, inoltre, ha visto tra gli altri protagonisti anche Scibids, technology player leader nello sviluppo di soluzioni di Intelligenza Artificiale per aumentare il ROI del marketing digitale nel rispetto della privacy del consumatore, con il talk ‘AI and Data – the hot couple of the privacy era’.

“Non ci sono mai stati così tanti dati disponibili nelle mani di brand, piattaforme e consumatori di quelli che abbiamo oggi nel 2022. Tuttavia, parte di essi è sempre più oggetto di analisi per motivi di privacy e quindi sempre meno utilizzabili. Contestualmente sta emergendo un nuovo flusso di dati, più spersonalizzati, più rispettosi dell’utente e ancora più profondi, che sono attivabili solo grazie all’intelligenza artificiale”, spiega in una nota Michele Marzan, Country Director Italy di Scibids. “Il punto d’arrivo è la customizzazione del media buying secondo la logica del ‘BYOA’, Bring Your Own Algorithm, di cui Scibids è interprete e leader di mercato”.

Weborama, invece, ha preso parte alla giornata con il contributo di Andrea Scotti, General Manager Italia, e di Thierry Bignamini, Head Of Client Services Italia, con un intervento dal titolo ‘Le nuove frontiere del contextual: GoldenFish In Video’, che è stato l’occasione per presentare al mercato Weborama GoldenFish InVideo, la prima soluzione di NonLinear Video ADV con profilazione semantica contestuale in Italia. Grazie a nuovi formati di ADV video – interattivi e impattanti – i publisher hanno ora a disposizione, oltre alla profilazione semantica contestuale offerta dalle soluzioni cookie-less di Weborama, uno strumento che garantisce performance sensibilmente migliori in termini di visibilità, di CTR e di tempo di esposizione rispetto ai comuni formati lineari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy