Interactive

Accordo tra Chili e SpeeD per offrire tutti i contenuti della piattaforma come AVOD, in modalità data-driven e nativa. Oltre ai consueti pre e post-roll, e formati video interattivi

Sara Riffeser Monti, Presidente SpeeD e Giorgio Tacchia, AD Chili

Chili e SpeeD, concessionaria del Gruppo Monrif, si uniscono per creare nuove opportunità di investimenti altamente targettizzati grazie ai film gratis con pubblicità di Chili, con particolare focus sulla SmartTV.

Dal pre-theatrical al servizio streaming, Chili offre un percorso esclusivo ai propri utenti, integrando digitale e fisico in modalità cross-device, lungo tutto il ciclo di vita del contenuto. Dopo l’innovazione del servizio AVOD (streaming gratuito con pubblicità) affiancato al core business del TVOD (noleggio e vendita di contenuti in streaming), la piattaforma Chili rilancia, siglando questo importante accordo, che prevede che SpeeD diventi il riferimento esclusivo per la piattaforma, non solo per la pubblicità tabellare su chili.com e sul magazine hotcorn.com, ma anche per Pre-roll, Post-roll e formati video interattivi per le Smart TV.

Lanciato nell’ottobre 2020, il servizio AVOD di Chili offre, on demand e su qualsiasi device connesso a Internet, una vasta scelta di film gratuiti per soddisfare tutte le esigenze, facendo della Smart TV il modello distributivo centrale e costruendo un’offerta personale e personalizzabile anche per la pubblicità rivolta all’utente. L’accordo sottoscritto nasce per offrire al mercato le soluzioni più idonee e performanti del nuovo modello AVOD su SmartTV, in grado di proporre ai consumatori on line e in televisione annunci ad hoc, anche in alta definizione, diversificati per tutti i rispettivi cluster e target di fruizione, garantendo la visibilità dello spot a un cluster specifico di clienti amanti del cinema.

In un mondo sempre più digitalizzato, il settore dello streaming è in costante crescita. In dettaglio, è stato creato un focus preciso sui nuovi servizi SVOD (servizi su abbonamento con canone periodico), TVOD e, in particolar modo proprio sull’AVOD, mercato su cui è stimata una crescita importante nel prossimo futuro, che consentirà di raggiungere nel mondo i 60 miliardi di dollari alla fine del 2026, allargando sia il bacino degli utenti sia l’interesse di aziende che investono in comunicazione e che sempre più cercano canali innovativi, mantenendo il focus sul grande schermo e in particolare sulla TV.

“In un momento così cruciale per tutto il settore pubblicitario, e non solo, questo accordo rappresenta una importante opportunità per il posizionamento della nostra concessionaria”, dichiara nella nota Sara Riffeser Monti, Presidente SpeeD. “Questo per le nostre realtà deve essere considerato un rilevante momento di ‘ripartenza’, di condivisione strategica per proporre al mercato nuove occasioni di comunicazione integrata, finalizzate all’ottimizzazione degli investimenti attraverso canali innovativi e altamente targettizzati. Grazie a questa prestigiosa alleanza potremo proporre ai centri media e ai grandi clienti nazionali pianificazioni mirate, confermando il nostro ruolo di uno dei più completi sistemi di comunicazione integrati, composto da mezzi e testate complementari fra loro”.

“Con questo accordo CHILI fa un ulteriore passo in avanti – dichiara Giorgio Tacchia, Fondatore e Amministratore Delegato di CHILI – industrializzando la distribuzione e la vendita della pubblicità sul servizio AVOD recentemente rilasciato in piattaforma. In pochi mesi siamo stati in grado di migliorare l’offerta e di arrivare a generare i volumi necessari per poter chiudere un accordo così importante e rivolgerci al mercato tramite un player tra i più autorevoli come SpeeD”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy