Healthcare

Può la musica favorire la chirurgia? Il Dr. Roberto Trignani, Responsabile del Reparto di Neurochirurgia degli Ospedali Riuniti di Ancona, eseguirà il 16 novembre 2020 un intervento accompagnato dalla musica di Emiliano Toso, biologo molecolare e musicista compositore

Emiliano Toso

L’utilizzo della musica a scopo terapeutico risale a tempi antichissimi ma solamente negli ultimi 30 anni, anche grazie all’emergere delle nozioni della fisica quantistica, le neuroscienze l’hanno adottata come possibile presidio terapeutico e preventivo.

Sulla base di queste premesse si è voluto valutare su alcuni pazienti pediatrici i possibili effetti terapeutici delle composizioni musicali del pianista Emiliano Toso, biologo molecolare che compone musica acustica accordata a 432 Hz.

Così il 16 Novembre presso la sala operatoria dell’Ospedale pediatrico Salesi di Ancona è stato programmato un intervento neurochirurgico di asportazione di un duplice tumore del midollo spinale in un bambino di 10 anni.

L’intervento verrà eseguito da un’equipe multidisciplinare guidata dal Dr. Roberto Trignani, Responsabile del Reparto di Neurochirurgia degli Ospedali Riuniti di Ancona. Durante l’intera procedura Emiliano Toso eseguirà le sue composizioni musicali con un pianoforte a coda intonato a 432Hz collocato all’interno della sala operatoria.

Allo stesso tempo la componente anestesiologica ed oncologica dell’equipe registrerà parametri funzionali e doserà markers bioumorali del bambino per documentare gli effetti terapeutici della musica sull’asse dello stress e sui sistemi di regolazione della risposta immunitaria ed infiammatoria.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy