Healthcare

Burger King | The Moldy Whopper, la ‘real beauty del food’ nella campagna che segna la nuova strategia del brand. #NoArtificialPreservatives

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Google Youtube” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

Il cibo proposto nella sua versione ‘più vera’ può sorprendere. Ed ecco allora nella campagna, nata dalla collaborazione tra DAVID Miami e INGO (joint venture di Ogilvy e Grey con base in Svezia). INGO Svezia, un whopper ricoperto di muffa al posto di quanto perfetto viene solitamente fotografato o ripreso, con indicato il numero di giorni trascorsi dalla sua preparazione. ‘The beauty of no artificial preservatives.’, recita la line.

Così Burger King promuove il panino (ma anche altre portate del suo menu) senza additivi artificiali e conservanti disponibile in oltre 400 ristoranti Usa, accingendosi a coprirli tutti entro fine anno. 

“In Burger King siamo convinti che il cibo naturale sia più sano e gustoso”, ha spiegato Fernando Machado, Restaurant Brands International Global Chief Marketing Officer, in un comunicato. “Stiamo lavorando sodo per rimuovere tutti i conservanti e additivi contenuti nei cibi che proponiamo nel mondo”.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy